Leao, l’Hachiko Brasiliano e la riflessione sulla morte

di Redazione Commenta

LeaoPer anni gli amici dei quattro zampe si sono interrogati sull’esistenza dell’anima negli animali, una riflessione alimentata da una tragedia che si sta consumando in America Meridionale ci aiuta a comprendere i meccanismi che si insinuano nella mente di un cane durante un lutto.

La tragedia di cui vi parlavo e la storia di Leao sono stati trattati in questo articolo, tragedia che si sta svolgendo in Brasile per colpa di un’inondazione che ha trascinato con se tante vittime, tanti lutti, tra questi vi è anche una donna fortemente legata ad un cane.Il cagnolino si chiama Leao, è un fantasia divenuto famoso in tutto il globo grazie alla foto che apre l’articolo, lo vedete immortalato nel cimitero di Teresopolis, una località presso Rio de Janeiro, accanto alla tomba della sua padrona, Cristina Maria Cesario Santana, chi ha potuto incrociare il suo sguardo ha parlato di grande tristezza e rassegnazione, prendiamo spunto da questo triste fatto per analizzare una questione molto interessante.

Viene spontaneo chiedersi cosa passa per la mente canina, come mai molti cani capiscono dove è seppellito il loro compagno di vita bipede, capiamo che succede un qualcosa perché rimangono a vegliare il luogo della sepoltura oppure vi si recano quotidianamente, come fece ad esempio Hachiko che definirei il fratello Giapponese di Leao. In casi più sfortunati il cane viene colto da una specie di depressione e si lascia morire.

Il cane discende dal lupo animale sociale che quindi crea dei legami sociali, non ci deve stupire che si crei un legame così forte da continuare anche dopo la morte del padrone, molto più complesso è carpire il significato della morte nella mente di un cane.

Purtroppo non possiamo connetterci direttamente alla mente del cane, quello che possiamo dedurre è che i cani non comprendono il concetto di morte, almeno come lo interpretiamo noi, possono avere un’idea vaga di cosa sia la morte in un’altro animale andando a caccia, ma non capiscono dove sia finito il padrone morto, nel caso di Leao associa il cimitero come possibile punto in cui potrebbe tornare la sua amata padrona e chiaramente non applicano il concetto dell’assenza di vita a loro stessi.

Fonte

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>