Ricette di Halloween, biscotti per gatti

di Redazione Commenta

Halloween si avvicina e ormai da qualche anno anche in Italia si festeggia questa ricorrenza, sempre più sulla strada dell’ingresso definitivo nelle nostre tradizioni. Cogliamo l’occasione per ricordarvi di tutelare i gatti neri dagli incidenti, riti e uccisioni ingiustificate di cui sono vittime per via della superstizione.

Parlando di temi più piacevoli, vediamo una ricetta di facile preparazione per i nostri amici a quattro zampe. I dolci di Halloween sono assolutamente off limits per i nostri a-mici. I lecca lecca, le caramelle gommose o i bastoncini di liquirizia potrebbero rimanere bloccati nella gola del gatto e provocarne il soffocamento così come, se ingeriti, causare un’ostruzione. Tenete dunque fuori dalla sua portata i dolcetti di Halloween per non incorrere in spiacevoli sorprese. Piuttosto preparate dei biscottini solo per lui, salutari e gustosi. Ecco una ricetta semplice semplice per soddisfare il palato del nostro micio ad Halloween.

Biscotti di Halloween per gatti
Dosi per diciotto biscotti.

  • 1/4 di una tazza di acqua calda
  • 5 cucchiai di parmigiano
  • 3 cucchiai di margarina morbida
  • 1 cucchiaio di olio di fegato di merluzzo
  • 1 tazza di farina bianca
  • 1/4 di una tazza di farina di soia

Preparazione
Preriscaldate il forno a 140 gradi.
Unite l’acqua, il formaggio, la margarina e l’olio. Aggiungete la farina e formate un impasto. Formate con la pasta così ottenuta delle striscioline non molto spesse e date ai biscotti la forma desiderata intagliandole come meglio preferite.
Cuocete in forno a 140 gradi dopo aver disposto i biscotti su una teglia ricoperta da carta forno per 20-25 minuti circa fino a quando non saranno leggermente dorati.

Questa ricetta è per un’occasione speciale, non deve sostituire i pasti e come tale deve essere intesa. Offrite al gatto i biscottini con parsimonia.
Se il gatto ha allergie alimentari specifiche ad uno dei componenti della ricetta o deve attenersi, nell’alimentazione, a particolari esigenze dietetiche, chiedete prima consiglio al vostro veterinario.

[Fonte: Petplace.com]

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>