Un Halloween a prova di gatto

di Redazione Commenta

Fantasmi e folletti. Streghe e stregoni. Principesse delle fate, alieni, costumi spaventosi e buffi. Ai bambini – e, a dirla tutta, a molti adulti, Halloween permette di spaziare con la creatività e la fantasia. Ma all’animale domestico di casa, come per ogni festività d’altra parte, possono derivare non pochi fastidi per non dire veri e propri incubi: il campanello che non smette mai di squillare, rumori forti nella notte e troppi estranei in giro per casa. Per un gatto, soprattutto se nero, inoltre, Halloween può trasformarsi in una data fatale.

Oltre al rischio che deriva ai nostri mici dalla superstizione, che definire stupida è a dir poco riduttivo, gli ambulatori veterinari registrano numerosi casi di vomito e diarrea nelle ore successive alla festività, dovuti all’ingestione di caramelle e dolcetti al cioccolato dei bambini lasciati inavvertitamente e irresponsabilmente a portata di gatto.

Per mettere al sicuro il gatto nella notte di Halloween seguite alcune semplici regole dettate dal buon senso e prendete gli opportuni provvedimenti per scongiurare ogni rischio:

  • Il gatto, anche se solitamente viene lasciato libero, deve essere tenuto in casa o al sicuro in garage nella notte di Halloween per evitare sia oggetto di scherzi pericolosi, riti, oppure che venga picchiato o anche solo spaventato e scappi impaurito lontano da casa.
  • Se nel vostro quartiere si festeggia Halloween all’americana, con i bambini che vanno di porta in porta a cercare dolcetti, tenete il gatto in una stanza ben lontana dalla porta d’ingresso. I costumi bizzarri e magari realizzati con materiali rumorosi, gli scherzetti e la presenza di estranei possono infatti turbare il gatto.
  • Se decidete di decorare la vostra casa con le luci e gli addobbi di Halloween, abbiate cura di coprire bene i fili ed eventuali parti taglienti: il gatto è curioso per natura e potrebbe ferirsi.
  • La zucca e le lanterne non dovrebbero essere lasciate a portata di gatto: se il gatto sale sul tavolo o sulla finestra e vi urta con la coda può addirittura scatenare un incendio in casa.
  • Il gatto non dovrebbe stare fuori di casa la notte di Halloween ma se dovesse smarrirsi assicuratevi, già nei giorni precedenti, che abbia attaccata al collare la targhetta identificativa con il nome ed il vostro numero di telefono.
  • I gatti non amano essere vestiti in generale, tanto più con costumi strani che a noi possono sembrare carini ma per i mici sono fonte di stress e a volte anche un ostacolo per l’udito, il movimento, la respirazione e la vista.
  • Dei rischi dei dolci al cioccolato che possono provocare intossicazioni abbiamo già parlato così come del pericolo ostruzioni intestinali o dello stomaco rappresentati dall’ingestione di lecca lecca e caramelle. Per dare anche al vostro micio il dolcetto che si merita potete sempre realizzare la nostra ricetta di biscotti per gatti a base di olio di fegato di merluzzo e farina di soia.

Felice Halloween dalla redazione di Tuttozampe!

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>