Allergia al pelo del cane? Consigli per non allontanare l’amico Fido

di cinzia iannaccio 1

allergia pelo cane consigli non allontanare fidoSiete allergici al pelo del cane? Come convivere con il proprio amico a quattro zampe? Quando arriva la diagnosi di allergia, il primo suggerimento fondamentale che viene dato al paziente per ovviare alla sintomatologia, è quello di allontanare quanto più possibile l’allergene. Ma cari amici di Tutto Zampe, come è possibile separarsi dal proprio amico fedele e peloso? Non è il caso: si possono trovare delle alternative.

Gli allergeni del cane

Va subito precisato che, a differenza di quello che si crede, il principale allergene del cane non è direttamente nel suo pelo, bensì nella saliva. Questo anche a differenza del gatto, che lo ha nelle ghiandole sebacee. Uno studio scientifico di un paio di anni fa ha analizzato la quantità di allergeni derivati dal cane in diverse case e soprattutto in alcune stanze. Questo è un buon punto da cui partire per allontanare l’allergia, senza abbandonare il proprio pet. E’ chiaro, chi mantiene all’aperto Fido (magari perché ha un giardino o un ampio terrazzo) ha un rischio minore di sviluppare una forte sintomatologia: la concentrazione di allergeni in questo modo in casa sarà sicuramente minore.

Cosa fare se si è allergici al cane e non lo si vuole allontanare?

Consigli pratici allora? Ecco una breve lista:

  • Utilizzare farmaci antistaminici
  • Assicurarsi che il cane sia castrato o sterilizzato (la condizione sviluppa meno allergeni)
  • Fare il bagno al proprio Fido almeno una volta a settimana e negli altri giorni pulirlo con cura con un panno umido
  • Evitare di farlo stazionare in camera da letto o che vi acceda
  • Meglio trovargli un giaciglio all’aperto
  • Pulire casa sempre con l’aspirapolvere e panni umidi (come per l’allergia agli acari della polvere)

Se non si ha ancora un cane, optare per uno anallergico: alcune razze canine infatti sembrano provocare meno reazioni (anche se il mondo scientifico non è unanime al riguardo). E’ il caso ad esempio di Bo, il cane d’acqua portoghese del presidente degli Stati Uniti Obama, scelto proprio per questa sua caratteristica. Da non dimenticare un’altra ricerca scientifica recente che invece avrebbe provato come la vicinanza con un cane sin dai primi anni di vita aiuti ad evitare l’allergia nei bambini.

Purtroppo però tutti questi consigli in casi di reazioni allergiche gravi e con serie complicanze dovute ad asma, non bastano. A quel punto il cane andrà necessariamente allontanato da casa e questa sanitizzata a fondo.

Foto: Thinkstock

Fonte: Allergies.about

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>