Scoperta la causa dell’allergia al gatto

di Giulia Commenta

allergia al gatto

Amate i gatti ma non li potete tenere con voi a causa dell’allergia che il contatto con il loro pelo vi provoca? Da oggi potrete dire addio a fastidi e starnuti perchè pare sia stata scoperta la causa che provoca l’allergia al gatto: un team di ricercatori dell’Univerità di Cambridge, guidati da Maureen Jenkins, il direttore del servizio clinico dell’Allergy Uk, ha reso nota la scoperta fatta, che definisce un enorme passo in avanti dal punto di vista clinico e scientifico. Oggi come oggi l’allergia al pelo del gatto era incurabile e pare fosse causata una molecola appiccicosa che, dal pelo, si sposta su ogni superficie, rendendo inutile ogni tentativo di pulizia accurata per debellarla.

I ricercatori hanno studiato le proteine allergeniche del gatto, le più note delle quali sono denominate forfora del gatto che tra l’altro è la più comune causa di allergia: grazie allo studio di queste proteine è stato verificato che gli allergeni attivano un percorso specifico all’interno del corpo umano, come se fossero in presenza di una tossina batterica, innescando una successiva ed immediata risposta immunitaria tramite starnuti, tosse, lacrimazione e altro ancora. Le proteine dell‘allergia ai gatti attivano le cellule immunitarie dell’ospite: scoperto questo, la cura potrebbe essere vicinissima ad essere trovata, soprattutto in termini di prevenzione. Commenta il ricercatore, che ha pubblicato il suo studio sul Journal of Immunology:

Ci sono farmaci già progettati e che sono in sperimentazione clinica per altre patologie come la sepsi che potrebbe potenzialmente essere usati in altri modi per trattare e prevenire l’allergia al gatto.

Il sistema immunitario dell’uomo reagisce ad un pericolo che viene percepito all’interno dell’organismo, in questo caso il pericolo è dato dal pelo del gatto e dai suoi allergeni, che porta con se ovunque il felino si posi. I ricercatori potrebbero trovare anche una cura preventiva contro l’allergia al pelo del cane o agli acari della polvere, altre due problematiche che affliggono migliaia di persone. Insomma pare che a breve sarà possibile adottare degli adorabili mici anche da parte di coloro che fino ad ora non potevano a causa dell’allergia: una buona notizia anche per aiutare tanti gattini sfortunati che si trovano nei gattili.

Foto credits: Thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>