Adotta un cane e avrai uno sconto sulla Tares

di Redazione 1

Adotta un cane

Sembra che la notizia sia ufficiale: chi adotta un cane potrà usufruire di uno sconto sul pagamento della nuova tassa Tares, in vigore già dallo scorso anno. Sono diversi i Comuni che si sono mossi in tal senso, con un obiettivo duplice: da un lato sfoltire i canili dando una famiglia a tanti animali abbandonati, dall’altro far risparmiare cittadini e municipi, a carico dei quali vi sono le spese di mantenimento dei canili cittadini.

In alcuni comuni, come ad esempio Solarino in provincia di Siracusa, il comune si farà carico della tares di chi adotta un trovatello fino ad un massimo di 750 euro annui. Insomma, un bel risparmio per chi cerca un amico a quattro zampe da amare! Ci eravamo già occupati della possibilità di ottenere questa scontistica sulla tassa comunale in un altro post, quando tuttavia non vi era ancora la certezza della sua applicazione.

Ovviamente sono molto felici della tendenza e dell’adozione delle delibere in tal senso di molti comuni, le associazioni animaliste che sperano in questo modo di aiutare tanti cani a stare meglio, in una famiglia che li sappia amare. Dice Carla Rocchi, presidente dell’Ente Nazionale Protezione Animali:

I Comuni hanno capito che per loro i cani sono un costo, e che se si vuol spingere ad adottarli un incentivo non fa male. Ovviamente servono controlli, per evitare che qualcuno aderisca solo per evadere le tasse: i Comuni che non le promuovono fanno una stupidaggine.

In tanti comuni le delibere relative allo sconto sulla Tares non sono ancora state approvate ma pare che siano in molti a giudicare positiva questa iniziativa. Ovviamente la speranza è che si tratti di un incentivo per la famiglie ad adottare un amico a quattro zampe ospite di un canile pubblico e non unicamente per risparmiare. Proprio per evitare truffe, raggiri o comunque il diffondersi di fenomeni criminali, occorreranno severi controlli da parte degli enti preposti, delle forze dell’ordine e dei comuni stessi.

Il benessere del pelosino deve venire prima di tutto, anche se lo sconto ne siamo certi, fa gola a molti in questo periodo di crisi. E voi cosa ne pensate? Siete d’accordo con questa iniziativa?

Foto credits: Thinkstock

Commenta!

Commenti (1)

  1. Marisa Spinelli: sacro sante parole!!! Posso già immaginarmi che fine penosa faranno quei poveri cani! Come se mantenere un cane non costasse nulla!!
    E sicuramente faranno controlli rigorosissimi, l’Italia è nota per questo!
    Complimenti per l’ennesima idea del cazzo, tipica del nostro Bel Paese di m.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>