Lettiera dei gatti, guida pratica a problemi e soluzioni: posizione ideale

 
Paola P.
22 agosto 2011
commenti

lettiera gatto Lettiera dei gatti, guida pratica a problemi e soluzioni: posizione idealeLettiera del gatto: dove ti metto? Questo è un argomento che dobbiamo cercare di affrontare con un certo equilibrio, anche se non è facile e saremmo portati a prendere le nostre parti, ovvero lontana dagli occhi, lontana dal naso. Così la lettiera finisce su un pianerottolo isolato, giù in cantina, sul terrazzo al freddo e al gelo, nel locale lavanderia, in uno stanzino umido, dimenticata, con il rischio di non cambiarla spesso, e comunque poco accessibile al gatto. Dobbiamo invece tenere ben chiari alcuni punti quando scegliamo il luogo ideale, ovvero di quelle che poi in sostanza altro non sono che le esigenze del gatto, a conti fatti l’unico fruitore, è lui dunque che dobbiamo accontentare.

Vada per un luogo appartato, non troppo in vista, ma nello stesso tempo tranquillo. Il locale lavanderia o il pianerottolo con la caldaia non vanno scelti perché il gatto, all’udire rumori improvvisi, come quello che fa la centrifuga o l’impianto di riscaldamento quando si avvia, si spaventerebbe e assocerebbe il ricordo del frastuono al luogo dei bisognini, in tal caso potrebbe anche decidere di farli altrove, al riparo da rumori molesti e fonti di disturbo, con le conseguenze disastrose che conosciamo.

E’ bene che non ci siano lunghe scale tra il luogo in cui sosta il micio abitualmente e la lettiera. Questo perché i gatti pigri, anziani, quelli sovrappeso o con problemi motori o anche quelli appena svegli, ancora poco reattivi, potrebbero demotivarsi al pensiero di dover percorrere tutta quella strada e decidere, anche in questo caso, di fare i bisognini altrove.

Oltre ai rumori bruschi ed improvvisi, l’ambiente prescelto non dovrebbe trovarsi vicino alle ciotole di acqua e cibo, né essere attaccato alla cesta del gatto, anche se da quest’ultima non dovrebbe nemmeno essere eccessivamente distante, come anticipavamo. Il balcone è ok ma se è un luogo freddo, con un pavimento di piastrelle o cemento, è sempre bene posizionare un tappetino sotto ed all’uscita dalla lettiera, per evitare che il gelo faccia desistere il micio, specie in inverno, dall’usarla ed anche per permettergli di ripulirsi le zampe dopo l’uso, evitando, dettaglio affatto trascurabile per noi, che sparga granelli per casa.

[continua...]

Commenta!

Articoli Correlati
Lettiera dei gatti, guida pratica a problemi e soluzioni: numero e tipo

Lettiera dei gatti, guida pratica a problemi e soluzioni: numero e tipo

Lettiera dei gatti: dalla struttura coperta o scoperta, alla quantità di lettiere da mettere a disposizione di ogni micio di casa, al tipo di sabbia da usare, a quante volte […]

Clicker guida pratica, dal rinforzo dell’attenzione al tira al guinzaglio

Clicker guida pratica, dal rinforzo dell’attenzione al tira al guinzaglio

Tenendo a mente le regole viste in http://www.tuttozampe.com/caricare-clicker-guida-uso andiamo a rinforzare l’attenzione del quadrupede, il procedimento è identico a quello trattato alla pagina http://www.tuttozampe.com/educare-cane-attenzione-tira-guinzaglio aggiungendo l’uso del clicker, proprio per […]

Lettiera gatti, dove posizionarla?

Lettiera gatti, dove posizionarla?

Già tempo fa vi avevamo parlato dei compromessi a cui spesso bisogna scendere per accontentare i nostri amici gatti che non sempre hanno esigenze facili da soddisfare e che a […]

Problemi di cataratta nel cane

Problemi di cataratta nel cane

La cataratta è uno dei problemi più comuni  tra quelli che possono interessare l’occhio degli animali domestici. Un disturbo oculare che riguarda un po’ tutte le razze, sia cani che […]

La lettiera: io, il gatto, il compromesso

La lettiera: io, il gatto, il compromesso

I gatti domestici sono piuttosto schizzinosi quando si tratta della lettiera. Ecco perchè, onde evitare di incorrere in brutte sorprese e ritrovarsi con spiacevoli ricordini negli angoli di casa, è […]