Terremoto in tempo reale, come aiutare la Lav

di Redazione Commenta

Da domani la Lav, lega antivisezione, con l’ausilio e a supporto del Corpo Forestale dello Stato, sarà nelle zone terremotate della provincia di Rieti per salvare animali, a cominciare da quelli che salvano vite, i cani soccoritori feriti alle zampe a forza di scavare tra le macerie che hanno bisogno di essere medicati e curati; quindi per soccorrere gli animali sfollati, rimasti senza casa e senza famiglia, abbandonati. La Lav sarà presente con due mezzi di cui uno abilitato al trasporto animali; due veterinari, un educatore cinofilo, tre operatori specializzati nella cura di cani, gatti e altri animali.

 

soccorritori con cucciolo in tendopoli terremoto

 

L’associazione, dopo aver coordinato volontari e professionisti, raggiungerà domani, sabato 27 agosto, la provincia di Rieti duramente colpita dal terremoto. La base operativa sarà presso i locali della Scuola del CFS di Cittaducale (Rieti) a disposizione anche di Protezione Civile, Prefettura, Comuni, strutture veterinarie e singoli cittadini.

 

L’intento è innazitutto rispondere all’emergenza che riguarda animali da salvare a cominciare da quelli che salvano vite: oltre agli animali feriti, persi, non ricongiunti, vaganti e randagi, come si legge su Sos Amatrice Terremoto, pagina facebook aperta per accogliere le richieste dei terremotati, necessitano con urgenza veterinari volontari per curare i cani soccorritori, feriti alle zampe dalle macerie a forza di scavare, e servono cibo guinzagli pettorine o collari, anti parassitari per tutti i cani messi in salvo.

 

Poi l’associazione lavorerà per gli animali nei prossimi mesi quando non si parlerà più di questa tragedia, come già fatto dopo il terremoto all’Aquila negli scorsi anni.

 

Per ora la Lav sta raccogliendo cibo per animali, trasportini di ogni misura, ciotole, pettorine/guinzagli, collari, lettiere e sabbia, gabbie-trappola, lettori microchip, recintini, farmaci, nonché coperte in pile e omogeneizzati a uso umano di verdure e frutta, presso la propria sede nazionale di Roma in Viale Regina Margherita 177.

 

Da lunedì 29 agosto, la raccolta si svolge anche presso i punti-raccolta di Roma del Coordinamento antispecista, a Bari presso i punti-raccolta del Comune, e presso le proprie sedi locali che invita a collaborare con le altre associazioni umanitarie, animaliste e di protezione civile.

 

La Lav opererà nelle zone del terremoto grazie ai fondi del 5×1000 a essa devoluti e chiede il sostegno di tutti con contributi sul ccp 24860009 o iban IT16 E050 1803 2000 0000 0501 112 Dall’estero, bic: C C R T I T 2 T 8 4 A Causale: aiuto animali terremoto.

 

Per informazioni e notizie: fino a domenica 28 agosto, è a disposizione il numero di cellulare del presidente Lav, Gianluca Felicetti 329039853; da lunedì 29 agosto quello della sede nazionale 06.4461325

 

 

Fonte lav.it facebook.com

Photo credits lav.it

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>