8 cose nel comportamento del gatto che devono preoccupare

I segnali possono essere impercettibili come un lieve cambiamento della voce, qualche nota stridula nel miagolio. Oppure più vistosi quali l’improvviso aumento di peso o, al contrario, un repentino dimagrimento. A volte l’intuito può aiutarvi; altre l’evidenza e l’osservazione di alterazioni nel normale comportamento. Vi elenchiamo otto spie a  cui prestare attenzione, campanelli d’allarme dello stato di salute del vostro gatto.

8 cambi comportamento gatto da allerta

 

Gatto morde pipistrello, quale rischio di malattie?

Richiesta di consulto veterinario
Buonasera, il mio gatto di un anno razza europea ha portato in casa un pipistrello in bocca e ci giocava come fa con tutti gli insetti. Alla fine il povero piccolo e carino pipistrello è morto perdendo del sangue. Volevo sapere se questo può aver portato infezioni al gatto e se può di conseguenza trasferirle all’uomo. Io vivo in città all’ultimo piano di uno stabile con terrazzo. Attendo gentilmente un vostra risposta. Grazie anticipatamente.

gatto morde pipistrello rischi malattie

Iperlipidemia nel gatto, sintomi, cause e cura

Ebbene si anche i nostri amici gatti possono soffrire di colesterolo alto e trigliceridi alti nel sangue ovvero di iperlipidemia. Questa condizione, come suggerisce il nome è caratterizzata da quantità eccessive di grasso, e / o sostanze grasse (lipidi) a livello ematico. Cosa che non è mai positiva, per gli animali domestici come per noi umani. Scopriamone insieme le cause, le cure, ma prima ancora i possibili sintomi se ci sono.

primo piano gatto

Gatto attacca la TBC all’uomo? Niente panico, spieghiamo

gatto contagia uomo tbcIl gatto può essere fonte di contagio per la TBC all’uomo? Abitualmente la risposta a questa domanda è no, per vari motivi, ma le notizie che arrivano in questi giorni dall’Inghilterra stanno creando un allarme non di poco conto tra tutti i possessori di gatti domestici, che necessita di un po di chiarezza, altrimenti si rischia di vedere un rapido abbandono di micetti di ogni età nelle strade!

Perché i gatti bianchi sono sordi?

perché molti gatti bianchi sordi

La sordità è una malattia molto comune nei gatti bianchi. Questo non vuol dire che tutti i mici con il mantello di questo colore siano sordi, ma una buona parte lo è per via di una predisposizione genetica (gene W). Gli animali più colpiti sono generalmente quelli con gli occhi azzurri, sempre a causa dello stesso gene W.

Malattie dei gatti trasmissibili all’uomo

Gatti malattie trasmissibili all'uomo

La Oregon Veterinary Medical Association, con un’indagine svolta su 216 veterinari americani, ha dimostrato che il maggiore rischio di zoonosi, il fenomeno di trasmissione delle patologia dall’animale all’uomo, è dato dai gatti. I risultati dello studio sono stati pubblicati su Zoonoses and Public Health: oggi vogliamo occuparci proprio delle patologie trasmissibili dai nostri amici a quattro zampe all’uomo, senza destare alcun timore nei lettori. Si tratta infatti di patologie spesso innocue e veicolate da scarsa igiene o cura del felino di casa: i controlli regolari dal veterinario e una buona pulizia dei luoghi abitati dagli animali sono sufficienti per evitare spiacevoli contagi e trasmissioni.

Peritonite Infettiva felina (FIP): sintomi e cura

Peritonite Infettiva felina FIP sintomi cura

La peritonite infettiva felina (FIP) è una malattia del gatto di origine virale. È causata da un virus della famiglia dei coronavirus. Questa patologia, infettiva tra gatti e non contagiosa per l’uomo e gli altri animali, colpisce gli organi interni e anche più d’uno contemporaneamente. Il virus viene trasmetto attraverso il contatto con le feci e le urine di gatti infetti, ma anche con le mucose dei gatti sani, e può essere trasmesso persino dalla madre al feto.

50 gatti colpiti da una malattia sconosciuta in Scozia

50 gatti Scozia malattia sconosciuta

In Scozia si sta diffondendo una malattia di cui i veterinari conoscono ancora ben poco, e che ha già colpito una cinquantina di gatti negli ultimi 10 anni. Si tratta della staggering disease e l’animale che ne viene colpito s’irrigidisce a tal punto da muoversi a scatti, come un piccolo robot.

Coccidiosi nel gatto, sintomi e terapia

coccidiosi gatto

La coccidiosi può essere una malattia molto pericolosa e colpisce in modo particolare i gattini e cuccioli di cane. E’ causata dai coccidi, parassiti intestinali invisibili ad occhio nudo, e si trasmette tramite il contatto con le feci infette di un altro gatto. Diagnosticare la coccidiosi non è sempre semplice, perché presenta sintomi comuni anche ad altre malattie, tuttavia l’esame al microscopio delle feci permette di individuare la presenza del parassita in modo inequivocabile.

Malattie estive del gatto: la tularemia

malattie gatto

In estate i gatti possono contrarre la tularemia, un’infezione batterica originaria dei conigli che può essere anche trasmessa all’uomo mediante graffi e morsi del gatto, oppure attraverso le zecche infette.

Il rischio che il gatto contragga questa malattia è più alto in estate e in primavera; di solito i gatti prendono questa malattia se mangiano un coniglio infetto, oppure se vengono morsi da una zecca che in passato si era nutrita del sangue di un coniglio infetto.

Insufficienza renale nel gatto: ecco le cause

insufficienza renale gatto

L’insufficienza renale del gatto è una malattia molto comune, che può interessare anche animali ancora giovani; è una patologia che all’inizio è caratterizzata da sintomi “poco visibili”, come l’aumento di assunzione di acqua e della produzione di urine: solo dopo mesi che il gatto ha cercato invano di depurarsi bevendo tanto e producendo quindi tanta urina, inizia ad avere sintomi più palesi, come il rifiuto del cibo, il vomito, la debolezza e soprattutto la disidratazione: le mucose come quelle oculari  gengivali appaiono asciutte e poi pallide per l’anemia che subentra nei casi conici e la pelle anelastica.

Le cause che possono portare ad un’insufficienza renale nel gatto sono quelle nefrotossiche, ossia dovute alle sostanze che giungono ai reni attraverso il sangue e causano un danno diretto alle sue cellule; poi ci sono tutte le potenziali cause di riduzione della perfusione renale che causano un danno diretto alle cellule dei reni: la disidratazione, l’emorragia, la febbre e i traumi.