Gatti, le piante adatte per la casa 

Piante in casa nonostante la presenza dei gatti? La convivenza non è affatto impossibile: basta sapere scaligere le piante giuste che non vadano a stuzzicare troppo l’interesse dei gatti che finirebbero inevitabilmente per distruggerle. 

I consigli sulle piante giuste da collocare in casa arrivano da Flob, l’e-Commerce del settore green, che suggerisce le piante giuste a prova di gatto. 

Gatto vomita al mattino, quali cause e cosa fare?

Banano: tra le piante d’appartamento più interessanti, il banano è un ottimo purificatore dell’aria. Ha una foglia larga e presenta delle striature sulla superficie di color verde chiaro, si sviluppa da fusti molto robusti, è decorativo e scenografico ed è perfetto per il felino domestico.

Gatto in casa, le regole per la convivenza – parte prima 

 

Come gestire un gatto in casa? La convivenza può essere divina, purché si rispettino una serie di regole sul tipo di arredamento e sulla presenza di oggetti in casa. Gli oltre 7 milioni e 500 mila italiani, che secondo il Rapporto Assalco del 2018, ospita gatti in casa, dovrebbe seguire una serie di consigli utili per poter gestire la convivenza con il gatto senza ritrovarsi con la casa semidistrutta. 

Sangue nelle feci del gatto, quali cause

La casa in pratica deve diventare un luogo confortevole per il gatto senza alcun tipo di stress. 

Ma come arredare la casa quando si possiede un gatto?

Animali domestici, vivono in casa e più a lungo

Le abitudini degli italiani sono cambiate nel corso degli anni: circa il 48% degli animali domestici vive in casa e dorme nel letto dei padroni confermando l’aumento dell’uso degli antiparassitari.

neuroni, cosa cani e gatti vedono e noi no

E vivendo in casa, i pets sono più coccolati e vivono di più grazie alle cure che vengono elargite dalle loro famiglie: i dati emersi Cosmofarma, manifestazione di riferimento per il mondo delle farmacie che si è tenuta alla fiera di Bologna, hanno messo in evidenza che i cani e i gatti che vivono in casa sono sempre più coccolati. 

Gatto in casa, aiuta il bambino nella prevenzione dell’asma

Non solo la presenza di un cane, ma anche la presenza di un gatto in casa può essere importante per aiutare a prevenire l’asma nei bambini. 

Lo rivela uno studio danese condotto dall’Università di Copenaghen che ha analizzato il ruolo di una variante del gene 17q21, chiamata TT che raddoppia il rischio di sviluppare disturbi respiratori come asma e bronchiti.

gatto, casa, bambino

I ricercatori hanno analizzato 377 bambini danesi che sono nati da donne affette da asma, un terzo delle quali portatori di variante TT:  lo studio ha messo in evidenza che la presenza di gatti domestici in casa aveva protetto proprio i piccoli che sono predisposti geneticamente dallo sviluppo di problemi respiratori. 

Casa a misura di gatto, come organizzarla

Si chiama Cats From Scratch, ed è la nuovissima web app di Feliway, nata per poter capire e gestire le graffiature del gatto in casa in pochi click. Si sa: i gatti adorano graffiare in casa e per vari motivi anche se i graffi non sono certo tutti uguali. A chiarire la situazione, gli esperti di Ceva Salute Animale e i veterinari via Ansa in occasione della nuova web app di Feliway, Cats From Scratch.

gatto, gatto che morde, gatto che graffia

I gatti sostanzialmente graffino gli oggetti per affilare gli artigli ponendosi come una vera e propria marcatura olfattiva e visiva. Attraverso il graffio viene infatti depositato un odore che proviene dai cuscinetti sulle zampe offrendo un messaggio territoriale. 

Villavallelonga, orso si introduce nel soggiorno di una casa

 Pensavano fosse un ladro e invece si tratta di un orso: quando intorno alle 2 di notte una famiglia di Villavallelonga, in provincia de L’Aquila, si è trovata in soggiorno un orso spaventato, è fuggita via terrorizzata dal balcone.

 

Ma i responsabili del Parco Nazionale d’Abruzzo vogliono proteggere l’esemplare che conoscono bene: si chiama Mario ed è un esemplare di orso maschio di circa 3 anni che pesa 120 chili. I responsabili lo conoscono perché spesso e volentieri esce la notte tanto che qualche tempo fa gli era stato applicato un radiocollare per monitorarne gli spostamenti.

10 modi per creare una casa dog friendly

Il vostro amico cane è un componente fondamentale della famiglia che vive la casa e i suoi spazi come tutti gli altri. Con pochi e semplici accorgimenti è possibile creare un ambiente domestico anche a sua misura, che sia insieme elegante e funzionale. Scopriamo come creare interni dog friendly con dieci suggerimenti.

10 modi creare casa dog friendly

Cane rapito ritrova la strada di casa dopo due mesi e..

Una bella storia a lieto fine che ha per protagonista un amico a quattro zampe, Leonardo, rapito e tornato a casa sano e salvo a distanza di circa due mesi. Siamo a Vigevano, in una zona di campagna: a metà febbraio di questo anno il piccolo amichetto peloso veniva sottratto al suo proprietario nel corso di una festa tenutasi a Trino Vercellese.

cane rapito

Gus il gatto cleptomane

GusSi sa ad esempio che i siamesi non hanno un buon carattere, ogni gatto ha una sua peculiarità, ma Gus ha una caratteristica che lo contraddistingue da qualsiasi famiglia o razza felina: è un gatto cleptomane.

Il felino Lupin non si limita a rubare in casa sua, il gatto di due anni ruba le scarpe ai poveri vicini, ai passanti, e li porta orgogliosamente in casa, fino ad oggi si contano 60 scarpe ritrovate nella sua cuccia, tutte provenienti dal quartiere.

Il fatto procura molto imbarazzo a Meredith Kelly la sua padrona che però non ha intenzione di chiuderlo in casa, al giornale The Southland Times ha dichiarato “All’inizio ho pensato che fosse un po’ buffo il comportamento di Gus, poi molto strano, ma ora sta esagerando.

Cani e gatti: il 40 per cento vive in casa

Il rapporto fra uomo e animale è veramente molto particolare quanto vario: se da un lato, infatti, esistono dolorosi fatti di cronaca che mostrano come le violenze nei confronti degli amici a quattro zampe si consumino quotidianamente, dall’altro molte famiglia adorano un cucciolo che corre per casa. Proprio fra le quattro pareti domestiche, quindi, si calcola che viva almeno il 40 per cento di cani e gatti che, in queste vacanze di Natale, seguiranno i padroni in giro per lo Stivale da parenti e amici.

Natale fuori casa, il cane dove lo metto?

Cane sulla pista da sciIl periodo natalizio è alle porte, si parte per la montagna e, come accade durante le ferie estive, nasce l’annosa questione: dove lo lascio il cagnolino?

Io me lo porto dietro, da quando ho cani ho sempre pianificato le vacanze pensando prima a loro e poi a me, posso però capire che per vari motivi non tutti ne hanno la possibilità, ad esempio se si va in visita dai parenti che non lo vogliono oppure se si deve prendere l’aereo, cosa possibile ma piena di ostacoli ricordando che l’imbarco del quadrupede è a discapito del comandante del volo.

Gli stabilimenti e gli hotel pet-free sono in aumento però il problema di dove lasciare il proprio animale domestico riguarda ancora il popolo vacanziero, il giornale La Stampa se ne è occupato.

Una cane che rallegra una casa a lutto

Non è per niente raro che si decida di allevare in casa un cane che possa riempire il vuoto dato dalla morte di un altro simile o, addirittura dalla scomparsa di una persona. Quando questo accade e i padroni si aspettano che possa portare allegria e gioia fra pareti domestiche ormai spente, il pet può assorbire una serie di energie negative o emozioni dovute alla sofferenza per la recente perdita.In questo modo, se una persona tiene in braccio un amico a quattro zampe ma, nel frattempo, sta piangendo o si mostra particolarmente triste, il cucciolo riceve dei segnali tanto ambigui e non è impossibile che ne rimanga molto turbato.

In Italia otto milioni di cani

cani

Gli italiani amano gli animali e, soprattutto i cani: a testimoniarlo parlano le cifre che si attestano intorno a otto milioni di presenze. In questo senso, quindi, è davvero molto importante che venga utilizzato il patentino che è stato introdotto nel 2009, proprio per rinsaldare questo profondo rapporto ed “educare” il padrone prima degli animali. A sostenerlo è il sottosegretario alla Salute, Francesca Martini che ha preso parte ad un convegno a tema a Verona. La stessa ha, quindi, ribadito che: “Fin dall’inizio del mio mandato, ho sostenuto con forza l’importanza del legame uomo-cane come uno dei più forti e ricchi senza il quale gli esseri umani perderebbero un elemento importante di se stessi. Nella società moderna il legame con il cane ha subito sostanziali modifiche che, purtroppo, in taluni casi portano ad errori di gestione con conseguenza anche gravi. Serve quindi una evoluzione culturale“.

Un ambiente sicuro e sano per il gatto

gattoLa natura del gatto è misteriosa quanto indipendente, ma anche un felino abituato a cavarsela da solo, di solito, ha molto bisogno di cure e affetto. Per questo quando si decide di allevarne uno, bisogna adeguare la propria casa al nuovo ospite ed evitare così che possa correre il rischio di farsi male o di non trovarsi a proprio agio. Piccoli dettagli che renderanno questo amico a quattro zampe, ben presto, da timido estraneo a componente del nucleo familiare e lo faranno crescere felice e in salute.