Storia di un gatto a tre zampe amico di un bimbo

di cinzia iannaccio Commenta

Angelo è un gatto che è comparso nella nostra vita un pomeriggio, quando un nostro vicino ha suonato il campanello di casa. Sono rimasto scioccata aprendo la porta: il micio che teneva in braccio aveva una gamba maciullata penzolante dal corpo. Era nel suo giardino da un paio di giorni. Lo ha portato a noi pensando ci appartenesse. Ho chiamato mio marito e d’accordo abbiamo deciso di aiutarlo. L’ho preso in braccio e gli ho cominciato a parlare con calma. Aveva lo sguardo perso e la sua gamba aveva un odore pessimo.

gatto tre zampe

 

 

Ben presto ci siamo resi conto che era in uno stato di shock e che la sua zampa andava amputata. L’abbiamo chiamato Angelo e ad una settimana dall’intervento chirurgico è tornata a casa con noi ed è entrata a far parte della nostra famiglia. Mio figlio è nato un anno dopo e ogni volta che piangeva il micio zoppicando gli si avvicinava per calmarlo. E mio figlio smetteva immediatamente. Hanno sviluppato un legame speciale e spesso mi piaceva osservarli mentre giocavano insieme. Un giorno ho notato che Angelo non si sentiva bene. Si arrabbiava se veniva toccato. Il veterinario ha ipotizzato che potesse avere bisogno di un lassativo. Alcuni giorni dopo è peggiorato e l’ho portato a fare una visita di emergenza. Dopo numerosi test è stato determinato che aveva il cancro. Abbiamo deciso di lasciarlo la notte nel centro veterinario, ma poi una volta a casa, ho avuto il forte bisogno impreovviso di andare a fargli visita. Una volta arrivati siamo stati portati in una stanza, perché il medico voleva parlare con noi. Il mio cuore è sprofondato. Ci ha spiegato che Angelo era peggiorato, soffriva molto. Spettava a noi decidere. Lì, con la mia famiglia e mio figlio che era il suo migliore amico, sapevo quello che dovevo fare. Ci hanno dato il tempo di salutarlo ed il mio bimbo di 4 anni, non so perché gli ha detto “arrivederci”. Angelo è passato sul ponte dell’arcobaleno circondato dalla sua famiglia. E ‘passato un anno da quel momento ed ancora abbiamo le sue foto in giro per casa, per mio figlio: parla sempre del suo primo migliore amico, Angelo, e sa che un giorno lo vedrà di nuovo.
Jennifer
Rialto , CA”

 

 

 

 

Per The Animal rescue Site.com

Leggi qui, altre straordinarie Storie di gatti e Storie di cani

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>