Progetto fotografico per aiutare i cani randagi di Cipro

di Tippi Commenta

Il fotografo Stuart Holroyd, dopo aver conosciuto Kayte Wilson-Smith, una donna che si prende cura dei cani randagi e abusati sull’isola di Cipro, ha deciso di mettere a disposizione la sua arte a disposizione del Bay Tree Rescue, il rifugio gestito da Kayte che ospita una sessantina di amici a 4 zampe.

The bay tree project

Sull’Isola di Cipro gli animali randagi hanno vita dura. Non esiste, infatti, una normativa che li tuteli e così finiscono spesso per essere maltrattati senza alcun motivo, ma solo per divertimento. Stuart Holroyd non è rimasto insensibile alla tematica e ha deciso di dare una “zampa” ai cani mettendo a disposizione la sua creatività.

Quelli del fotografo sono veri e propri scatti d’autore con scenari fantasiosi  e dove i protagonisti sono gli amici a 4 zampe. Per realizzare ogni foto ha impiegato ben 20 ore di lavoro. In tutto ha realizzato 9 scatti e presto saranno raccolti in un libro con la storia di ognuno dei cani protagonisti. Il libro sarà pubblicato da un piccolo editore che ha garantito il miglior margine di guadagno per il Bay Tree Rescue di Cipro.  Come ha raccontato Holroyd:

Il riscontro all’iniziativa è stato molto positivo. Non ho mai incontrato così tante persone sensibili. Doveva essere un piccolo progetto, ora sta facendo il giro del mondo. Le persone si stanno appassionando al progetto e stiamo iniziando a fare la differenza.

Per chi volesse contribuire al Bay Tree Project può fare una donazione direttamente sul sito dedicato.

Via e Photo Credit| The Bay Tree Project su Facebook

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>