Piovani in concerto a favore della pet therapy con gli asinelli

di Redazione Commenta

Nicola Piovani, autore di colonne sonore indimenticabili, torna in concerto l’11 ottobre presso il Conservatorio di Milano a favore del progetto di Save the Dogs e Paideia per la riabilitazione dei bambini malati grazie alla pet therapy con gli asinelli.

Il progetto si chiama “It’s Donkey Time!” e nasce per aiutare i bambini affetti da varie disabilità (autismo, sindrome di down, paraplegia o tetraplegia associate a gravi ritardi psichici), che sono in cura al Centro Don Orione, con il sostegno di dolcissimi asinelli, 58 in tutto, salvati dai maltrattamenti e dall’abbandono lungo le strade della Romania dall’azione tempestiva di Save the Dogs. Il programma, infatti, prevede l’alternanza di terapie classiche a terapie assistite con gli animali.

Come spiega Sara Turetta, presidente della onlus:

L’intento di It’s Donkey Time!, è quello di portare anche in questo Paese così difficile il concetto di pet therapy, dimostrare che esiste un legame tra gli animali abbandonati e l’abbandono dell’infanzia e che dall’incontro di queste due categorie può nascere uno scambio carico di valori importanti. Siamo davvero grati al maestro Piovani per avere creduto in un progetto che inaugura in Romania un’attività terapeutica innovativa che in molti paesi europei ha già dato risultati sorprendenti.

Il concerto, si svolgerà presso la Sala Verdi del Conservatorio di Milano, l’11 ottobre alle ore 21. Nicola Piovani si esibirà in una libera riscrittura delle musiche da lui stesso composte nel corso del tempo e non solo per il grande cinema, ma anche per la televisione e per il teatro. Le musiche sono state riarrangiate per l’occasione, e reinterpretate da 5 solisti.

E’ bello sapere che gli animali possano dare, attraverso il loro amore, un sostegno così importante ai bambini malati, sebbene l’intuizione del loro valore terapeutico risalga addirittura all’antichità. Dal momento in cui gli animali sono stati addomesticati, infatti, si è instaurata una forte intesa affettiva ed emotiva con l’uomo, un legame che trova oggi una struttura metodologica e impieghi mirati.

Fonte: Save the Dogs

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>