Photo ark: sull’orlo dell’estinzione, il progetto di Joel Sartore sugli animali

di Emma Commenta

Ricreare un immenso archivio fotografico dedicato a tutte le specie animali, ma soprattutto dedicato alle specie in via d’estinzione: questo l’obiettivo dichiarato di Joel Sartore, fotografo che da oltre dieci anni a questa parte ha immortalato oltre 6.500 specie.

photo ark, animali

Il lavoro di Sartore sarà il protagonista assoluto di Photo ark: Sull’orlo dell’estinzione, il documentario in onda su National Geographic (su canale 403 di Sky) dal 29 ottobre la domenica alle 20:55 che illustrerà scatto dopo scatto il progetto di Sartore e di come si sia concretizzato nel corso degli anni. 

Obiettivo del progetto di Sartore è di ricreare una sorta di contemporanea arca di Noè per salvare gli animali, ma anche di sensibilizzare l’opinione publica davanti al problema dell’estinzione, uno spettro sempre più crescente per molte specie di animali. Photo Ark racconta non solo il fenomeno della biodiversità che anima il nostro pianeta, ma lancia l’allarme su un problema concreto affinché non sia troppo tardi per tutelare le specie che rischiano l’estinzione. Gli scatti realizzati da Sartore sono bellissimi, quasi intimi e commoventi nella loro delicatezza: ogni animale conquista l’obiettivo diventandone il protagonista assoluto. Che sua il già piccolo degli insetti o un raro panda, poco importa: tutti gli scatti vengono realizzati su fondo bianco o nero come se fossero protagonisti di un vero e proprio set fotografico.

Fra le specie a rischio fotografate nel corso di dieci anni in oltre 40 Paesi di tutto il mondo, un magnifico stormo di fenicotteri, ma anche il raro boa arcobaleno brasilian dai colori iridescenti, i fagiani dorati che vivono nelle foreste della Cina occidentali; il Canis lupus baileyi, sottospecie di lupo a rischio di estinzione o l’oca delle Hawaii.

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>