Perché il gatto sta con la lingua di fuori: cause

di Valentina Commenta

Perché il gatto sta con la lingua di fuori? Scopriamo insieme quali possono essere le cause di questo particolare comportamento che potrebbe essere manifestazione di uno stato di contentezza tanto quanto sintomo di un pericoloso avvelenamento.

gatto con lingua di fuori

Non sempre la causa è un problema

Vedere un gatto con la lingua di fuori può inizialmente sembrare una cosa divertente: ma con il passare del tempo, se questo comportamento si dovesse protrarre, cercare di capire cosa ha il proprio felino è davvero obbligatorio. È basilare prima di tutto comprendere quanto per i gatti la lingua sia importante: essa non solo lo aiuta a mangiare, ma lo aiuta a rimanere pulito e a mantenere uno stato di salute generale ottimale. A differenza di quella umana, la lingua dei felini è ricoperta di papille di forma conica composte di cheratina, la stessa sostanza dei nostri capelli e delle nostre unghie e consentono al gatto di rimuovere la carne dalle ossa degli animali che caccia ma allo stesso tempo di pettinarsi il pelo.

Talvolta il gatto tiene la lingua di fuori semplicemente perché si dimentica di rimetterla dentro quando si lavano. O magari esce quando dorme: in entrambi i casi ovviamente non c’è bisogno di preoccuparsi dato che si tratta di comportamenti normalissimi per i felini. Non bisogna preoccuparsi nemmeno in caso ciò dovesse occorrere mentre il gatto fa le fusa e non presenta segni di ferite in bocca.

Visita dal veterinario necessaria se causa patologica

gatto con lingua di fuori

È necessario che il padrone abbia un comportamento “indagatore” sulla motivazione della lingua fuori del proprio gatto quando questa azione si protrae nel tempo, soprattutto in quanto a durata. Se il felino tiene la lingua fuori dalla bocca e produce bava o un eccesso di saliva è importante verificare immediatamente cosa sia successo. Una visita dal veterinario è qualcosa che deve essere eseguita il più presto possibile, ma per avere una idea di ciò che accade, è consigliato esplorare la bocca del proprio micio: potrebbe infatti avere delle ferite o essere stato morso da insetti e quindi essere vittima di gonfiori in punti specifici del cavo orale.

O avere problemi di denti o respiratori: tutte occorrenze che non è possibile risolvere con il fai da te in casa. In particolare è la malattia paradontale a spingere i gatti a rimanere con la lingua di fuori e sbavare. I problemi a essa legata causano tra l’altro dolore al gatto: onde evitare lo sviluppo di stomatiti o altre patologie è bene rivolgersi immediatamente al veterinario che potrà trattare il problema nel modo giusto.  La lingua di fuori nel periodo estivo può essere anche sintomo di estate di un colpo di calore o in caso di felino anziano, di demenza.

 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>