Zelia, il gatto senza lingua

di cinzia iannaccio Commenta

Questo è Zelia, il gatto senza lingua: è una micia anziana salvata dalla strada. 7 mesi fa mio ​​marito l’ha trovata in pessime condizioni: lei sbavava un sacco, non poteva masticare il cibo secco, la pelliccia era arruffata ed in alcuni punti era calva; quando finiva di bere il suo pelo rimaneva anche nell’acqua della ciotola. Ma Zelia se l’è cavata con successo. Alla clinica veterinaria, siamo rimasti sconcertati nello scoprire che non aveva la lingua. Era anche priva di un dito nella zampa posteriore sinistra. Nonostante tutto questo, lei è un gatto dall’indole molto dolce.

gatto senza lingua

Ha difficoltà a muovere la testa avanti e indietro, solo per essere in grado di mangiare fa molti più sforzi del dovuto. Lei “morde” l’acqua quando scende dalla fontana per riuscire a bere. Tutto ciò deve essere molto faticoso e frustrante per Zelia, ma quello che ci colpisce è il suo atteggiamento positivo verso la vita. Si adatta facilmente ai cambiamenti e alle difficoltà. Lei è molto resistente.

Purtroppo, Zelia soprattutto ama essere pulita. Ogni volta che pensa di essere sporca, nel tentativo di pulirsi si morde, si fa male e tira fuori un sacco di pelliccia, e così finisce con ferite e macchie di calvizie sulla pelle. Siamo stati dal veterinario molte volte per questo problema, e hanno già escluso tutte le possibili condizioni mediche. Abbiamo anche provato i metodi di terapia alternativa come gli oli essenziali ed essenze spirituali, il gioco-terapia, modificazioni comportamentali, mettendo anche il collare elisabettiano  (lei lo odia profondamente!), ecc. Queste metodiche aiutano un po, ma non la bloccano del tutto dal mordersi. In un disperato tentativo di impedirle di farlo, abbiamo provato a mettergli abiti per gatti. Solo allora ha smesso di farsi male. Al giorno d’oggi, ogni volta che togliamo i vestiti, lei inizia a mordere di nuovo se stessa. Spero che questo chiarisca il motivo per cui Zelia indossa abiti 24/7. Il Pet- abbigliamento non è economico. Se avessimo avuto un’altra scelta non avremmo optato per questa soluzione. Ma questa è la scelta di Zelia, e così noi rispettiamo la sua decisione.
Fiona Loh
Singapore, Singapore”.
Per The Animal rescue Site.com

Leggi qui, altre straordinarie Storie di gatti e Storie di cani

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>