Cane con pedigree? Cos’è e a cosa serve questo documento

di cinzia iannaccio 6

cane pedegreeCos’è un pedigree? Un semplice documento in cui è descritto l’albero genealogico di un cane. In particolare su questo sono inseriti i nomi dei genitori dell’animale: al massimo si va indietro di 4 o 5 generazioni, ma anche 3 possono bastare come indice di riferimento. Oltre il nome, spesso, ma non sempre, sono anche inserite altre informazioni come la data di nascita, il colore e soprattutto i vari titoli conseguiti nei campionati di Agility ed Obedience. E’ una carta di identità che racconta la storia di un determinato cane.

A cosa serve il pedigree?

Questo strumento è particolarmente utile in caso si voglia avviare un percorso di allevamento di cani di razza. Conoscere gli antenati dell’animale è importante per diversi motivi: la vita, le patologie e la morte possono dare indicazioni su particolari attenzioni da applicare in ambito igienico sanitario, così come le vittorie nei campionati suggeriranno la tendenza della linea genealogica del cane a soddisfare gli standard di razza. Il carattere e la salute sono due elementi fondamentali per chi vuole allevare un cane di razza e conoscere la storia familiare di questi due aspetti può fare la differenza tra una buona educazione cinofila ed una eccellente. In più vi sono descritte le caratteristiche morfologiche della linea di famiglia, anche se magari, un determinato particolare può saltare tra una generazione ed un’altra.

Il pedigree è solo per cani di razza?

In origine il pedigree era utilizzato esclusivamente per i cani di razza e di base lo è ancora, ma di recente, la tendenza verso la creazione di nuove razze sempre più perfette in performance ed estetica, seppur altamente selezionate, ha cambiato le carte in tavola: ora i pedigree sono concessi (o meglio realizzati e conservati) anche per razze miste e meticci.

Il pedigree in Italia

Il pedigree è l’unico documento ufficiale in grado di attestare l’appartenenza di un cane ad una razza specifica. Non è prerogativa canina: date le sue finalità si usa anche in altri animali in primis i cavalli ed i gatti. Nel nostro Paese il pedigree di un cane è un atto curato e riconosciuto dall’ENCI (Ente Nazionale Cinofilia Italiana), che aderisce alla FCI (Federazione Cinofila Internazionale). Di fatto offre una stima (seppur rapida e non effettivamente sempre corretta) del valore dell’animale. Per questo motivo la sua falsificazione è punibile per legge come reato penale.

Il pedigree è sinonimo di qualità di un cane?

Il pedigree non è sinonimo della qualità di un cane, ma solo dell’appartenenza ad una famiglia di qualità. Ogni animale è comunque un essere a se stante. Non possederlo, non da garanzie neppure su questo fronte, ma sappiamo che gli amici a quattro zampe possono sempre sorprenderci. L’amore non lo da il pedigree, ma sempre dipende dalla scelta che si fa quando si acquista un cane.

Foto: Thinkstock

Commenta!

Commenti (6)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>