Palio di Siena, il consigliere Laganà contro la Rai, un errore trasmettere il Palio

di Fabiana Commenta

A due giorni dal Palio Straordinario di Siena in occasione del Centenario della Prima Guerra Mondiale, le polemiche non si placano: gli organizzatori parlano di successo strepitoso, ma ieri è deceduto il cavallo Raol, in seguito a una rovinosa caduta che gli procurato la frattura della zampa anteriore destra. 

La polemica infuria anche in Rai attraverso le parole del consigliere di amministrazione di Viale Mazzini, Riccardo Laganà che chiede di non trasmettere più in diretta l’evento del Palio di Siena. 

In una Rai che guarda al futuro rivolgendosi soprattutto alle nuove generazioni è spiacevole constatare che si debba ancora oggi trasmettere degli eventi che, seppur legati ad antiche tradizioni, non sembrano più essere compatibili con i valori condivisi della società contemporanea. È questo il caso, ad esempio, del Palio di Siena dove giusto ieri è stato abbattuto il meraviglioso cavallo Raoul dopo l’ennesimo rovinoso incidente. 

Scrive Laganà sulla stessa scia delle associazioni animaliste. Inoltre da ieri è stata aperta dalla procura di Siena un’inchiesta, per ora contro ignoti, sulla morte del cavallo Raol. 

E in attesa delle indagini della magistratura, anche l’Enpa, l’ente protezione animali ha presentato un esposto contro il Palio cui si è aggiunto il Codacons che ha annunciato una denuncia.

Già in passato ci siamo rivolti alla magistratura per denunciare l’abbattimento di cavalli a seguito del Palio di Siena, una manifestazione che rappresenta un indubbio pericolo per l’incolumità degli animali e che appare obsoleta e immotivatamente cruenta. Con l’esposto vogliamo siano verificate le responsabilità dei soggetti pubblici e privati organizzatori dell’evento, e capire se vi siano state carenze od omissioni che hanno determinato la morte del cavallo. 

Riporta in una nota il presidente dell’associazione Carlo Rienzi. 

PALIO DI SIENA, MORTO IL CAVALLO RAOL

photo credits | instagram

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>