Palio di Siena del 2 luglio, al via gli ingressi

di Emma Commenta

Torna il tradizionale Palio di Siena del 2 luglio dedicato alla Madonna di Provenzano: appuntamento storico che non smette di affascinare e richiama centinaia di persone.

Per la prima volta il Palio di Siena si corre a numero chiuso: in Piazza del Campo non sono presenti più di 12mila persone viste le straordinarie misure di sicurezza che hanno vietato l’ingresso anche agli under 12.

La “provaccia” era stata vinta dalla contrada del Leocorno che è riuscita a superare il cavallo della Torre finendo per conquistare la corsa. Nel secondo giro è stata la Contrada dell’Aquila a prendere la prima posizione per poi essere superata dal Leocorno che ha terminato i tre giri di piazza in testa.

Alle 19.30 gli alfieri e i tamburini hanno completato la sfilata davanti a Palazzo Pubblico per la sbandierata finale e alla 19.37 il mossiere ha chiamato le dieci contrade per il regolare ordine di accesso al canape.

Entrano la Torre (Querida de Marchesana e Grandine),  Aquila (Renalzos e Brigante), Bruco (Su Re e Salasso), Leocorno (Quasimodo di Gallura e Velluto), Selva (Solo Tue Due e Tempesta),  Civetta (Smeraldo Nulese e Brio), Tartuca (Tornasol e Trecciolino), Pantera (Mississippi e Bellocchio), Giraffa (Sarbana e Scompiglio)e Onda di rincorsa (Porto Alabe e Tittia). Ma le cose non sembrano andare per il meglio: il mossiere è costretto a far uscire per la terza volta i cavalli dal canape. Problemi per la Tartuca: nonostante gli sforzi di Trecciolino, il cavallo Tornasol non vuole proprio entrare fra i due canapi.

 

Aggiornamento: dopo l’ingresso dei veterinari, si decide che la Tartuca non correrà il Palio. I cavalli riprendono posizione, vince la Giraffa.

photo credits | thinistock

Commenta!

Offerte e promozioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>