Conigli a Milano, a rischio l’oasi

di Paola P. 1

conigli oasi MilanoMilano, città dei conigli. Qualche tempo fa vi avevamo parlato dell’iniziativa Conigliando in città, che trasformò per un giorno il capoluogo lombardo nella capitale del terzo animale domestico più diffuso nelle case italiane. Un’iniziativa che voleva sensibilizzare anche sul problema, sempre più dilagante, degli abbandoni di questo adorabile pet. In molti, infatti, prendono un coniglietto ai loro bambini credendo sia meno impegnativo di un cane o di un gatto e, quando se ne stancano, lo liberano nei parchi, o un po’ dove capita.

E infatti proprio a Milano si era venuta a creare una sorta di oasi del coniglio, nei pressi della vecchia Piccola scuola di circo, in via Montello, nella zona dei bastioni di Porta Volta. Conigli abbandonati dai loro proprietari proprio lì perchè si era costituita una sorta di colonia, in cui venivano accuditi e nutriti e vivevano protetti.

In tutto, ad aver trovato dimora nell’improvvisata oasi del coniglio milanese, sono circa 23 esemplari. Esemplari che presto potrebbero non avere più una casa e un posto in cui stare al sicuro, visto che proprio in quella zona sta per prendere il sopravvento, come un po’ dappertutto a Milano, il cemento. La casa dei conigli si trasformerà infatti quanto prima in un grande parcheggio alto ben quattro piani.

Gli abitanti della zona, che adorano i conigli e hanno imparato ad abituarsi alla loro presenza e ad amarli, si sono ora mobilitati per poterli trasferire nella sede della Piccola scuola di circo, sita in via Cenisio, sempre a Milano, dove potranno continuare a vivere tranquilli e saranno ancora accuditi. Come spiega la stessa fondatrice della scuola, Camilla Peluso:

Nel corso degli anni  la gente ha lasciato davanti ai nostri tendoni i conigli che non voleva più. Noi ci siamo affezionati a loro, li curiamo e diamo loro da mangiare. Inoltre, ci teniamo a sottolineare che non li abbiamo mai impiegati perché il nostro circo non prevede lo sfruttamento degli animali. Qui ci sono tanti animali come pesci rossi e tartarughe. Gli abitanti sono contenti, soprattutto i pensionati. A breve ci occuperemo del loro recupero per portarli più vicini alla nostra nuova sede di via Cenisio, anche se non sarà semplice.

[Fonte: Ansa]

Commenta!

Commenti (1)

  1. VORREI TANTO AIUTARLI!NON SI PUO METTERLI IN UN RIFUGIO E DARLI IN ADOZIONE?IO AMO DA MORIRE I CONIGLI !NE HO UNA CHE E’ UNA MERAVIGLIA!FOSSI LI ANDREI ANCHE IO A DARGLI DA MANGIARE ANZI LI AVREI RACCOLTI TUTTI E DATO LORO UN RIFUGIO ,LI HO VISTI IN TV ,QUESTI NELL’OASI .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>