Salute pesci acquario, corrosione ed infezione delle pinne

di Paola P. 3

Salute dei pesci dell’acquario: proseguiamo il nostro viaggio all’interno delle malattie e delle anomalie fisiche più comuni che possono affliggere la comunità ittica parlando dei disturbi a carico delle pinne. Quando notiamo dei danni a queste strutture fondamentali per il pesce potrebbe trattarsi di conseguenze imputabili ad un combattimento avvenuto nella vasca ma potrebbe anche essere il segnale spia di una patologia sottostante, principalmente un’infezione batterica o fungina. Il primo aspetto da considerare, in ordine di comparsa, come il sintomo di qualcosa di anomalo nell’animale, è la presenza di striature rosse sulla superficie delle pinne.

L’infezione, in una fase immediatamente successiva, lede la membrana della pinna che inizia ad apparire nettamente irregolare nei bordi.  Infezioni gravi e molto estese possono addirittura arrivare a distruggere la pinna, riducendola enormemente nelle dimensioni. Altri sintomi di un disturbo a carico delle pinne che si possono verificare nel pesce includono gonfiore addominale (edema), la presenza di ulcere e la comparsa di lesioni sul corpo e, in caso la patologia arrivi ad un decorso fatale, anche il sopraggiungere della morte.

Il danno alle pinne si sviluppa spesso parallelamente ad infezioni fungine e, in misura minore, a fianco di  infezioni provocate dal batterio Flavobacterium columnare. A causare il disturbo sono batteri opportunisti, in particolare l’Aeromonas hydrophila e l’Aeromonas liquefaciens. Altri batteri implicati nelle infezioni sono i Pseudomonas ed i Myxobacteria. Sono presenti in tutti gli acquari ma in condizioni normali non provocano alcun problema al pesce. Il rischio di infezioni sale quando il pesce è afflitto da fattori di stress che compromettono le difese immunitarie e quando è coinvolto in conflitti che gli causano lesioni alle pinne.

E’ la cattiva qualità dell’acqua il fattore ambientale peggiore, ecco perché l’acquariofilo dovrà tenere sotto controllo i livelli di nitriti ed ammoniaca nella vasca per scongiurare problemi di salute per i pesci. Il trattamento consigliato dal veterinario potrebbe includere l’uso di antibiotici.

[Fonti: Fish Channel; Aquadaily]

Commenta!

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>