I profondi gesti d’amore di un animale

di Francesca Spanò Commenta

CavalierKingCharlesSpaniel1

Gli animali hanno una grande capacità di amare e lo dimostrano ogni giorno, con i propri cuccioli e, a volte, anche con l’uomo. Certo non mancano i casi di aggressioni, ma è anche vero che sono innumerevoli le volte che gli esseri umani si sono trovati in difficoltà e non sono stati soltanto gli amici a quattro zampe a correre in loro aiuto. Spesso si racconta persino la storia di un neonato rimasto nella foresta e allevato da temibili predatori, un pò come la ben più nota storia di “Mowgli” ne “Il libro della giungla”.  Negli ultimi giorni, poi, nel web è facile imbattersi in un video amatoriale che riprende la videnda di una mamma orsa che, pur di salvare il proprio piccolo che si trovava sulla sommità di un albero, non si fa scrupoli ad arrampicarsi su di un ramo molto sottile per la sua grandezza. Sull’argomento, del resto, si è parlato molto negli ultimi giorni per la presentazione del manifesto “La Coscienza degli animali“, che ha ideato il ministro del Turismo Michela Brambilla, insieme al professor Umberto Veronesi. Molti vip o anche persone meno famose, vi hanno già aderito e lo scopo ultimo è quello di convincere tutti che queste creature appartenenti al settore della fauna sono in grado di sentire forti emozioni e di compiere azioni lodevoli, nonostante in passato in parecchi lo abbiano negato.

Uno degli ultimi casi che fanno davvero pensare, in tal senso, riguarda Millie, un King Charles Spaniel che dormiva acconto al figlio del suo padrone di appena diciotto mesi. All’improvviso ha iniziato ad abbaiare insistentemente e ha attirarto l’attenzione della madre, dato che questa razza, di solito, è molto tranquilla. Alla fine, si è scoperto che il neonato non respirava più e solo un tempestivo massaggio cardiaco ha riportato la situazione alla normalità e scongiurato la sindrome che viene chiamata “morte nella culla”.

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>