Herpes virus nel gatto: contagio, sintomi e diagnosi

di cinzia iannaccio 7

Herpes virus nei gatti. Di cosa si tratta? Di un disturbo molto comune  delle alte vie respiratorie nei felini. I sintomi sono riconducibili ad un raffreddore, con starnuti, lacrimazione degli occhi e soprattutto del naso, ma l’agente virale che lo caratterizza è un altro, appunto l’herpes felino, meglio conosciuto come rhinopneumonitis virale felina (FVR), virus della rinotracheite e herpesvirus felino 1 (FHV-1). Il contagio avviene attraverso il contatto con i muchi infetti (emessi dagli occhi, dal naso, o dalla bocca). Questo capita quando due mici giocano insieme, ma soprattutto se condividono cestini per i rifiuti, cibo e piatti d’acqua con un gatto infetto: accade spesso tra i randagi, nei gattili, nei rifugi e nelle famiglie con più mici.

I sintomi dell’herpes virus felino

Anche se i sintomi di questa infezione virale non sono particolari, ma comuni a molte altre situazioni, è bene tenerli sotto controllo, soprattutto se sopraggiungono contemporaneamente. Ecco una lista:

  • Starnuti a raffica
  • Muco dal naso e gli occhi
  • Congiuntivite e/o infiammazione delle palpebre
  • Lesioni intorno agli occhi ed ulcere oculari
  • Congestione
  • Febbre
  • Depressione
  • Perdita di appetito
  • Perdita di bava
  • Strabismo
  • Letargia

Senza dimenticare che i gatti colpiti dal virus felino sono soggetti ad un indebolimento del sistema immunitario e dunque soggetti anche ad altre infezioni. Non mancano inoltre i casi di felini infetti ma asintomatici, in quanto “portatori latenti” dell’agente virale.

Razze feline soggette al contagio del virus

Quest’infezione virale colpisce indifferentemente tutti i tipi di gatti, a qualunque età anche se date le modalità del contagio colpisce maggiormente gli animali soggetti ad un ambiente sovraffollato, sotto stress o con un sistema immunitario fragile come i gattini possono sviluppare una sintomatologia più grave. Tra questi anche i persiani e le altre razze col muso piatto. Non esiste possibilità di contagio invece per l’essere umano.

Come si fa la diagnosi dell’Herpes felino?

Diagnosticare questa patologia non è semplice, occorre un medico veterinario esperto in grado di analizzare bene i sintomi, fare un’accurata anamnesi e test specifici di laboratorio. E’ un passaggio importante per procedere alla terapia. Difficilissimo eradicare il virus, ma è possibile curare adeguatamente i sintomi.

 

 

Commenta!

Commenti (7)

  1. ciao. volevo chiedere se è quindi sconsigliabile adottare un altro gatto se il proprio è affetto da herpes. nel mio caso una forma comunque lieve di raffreddore cronico che curo con aereosol di soluzione fisiologica e integratori a base di lisina. ma esiste un vaccino?

    1. Ciao, si, esiste un vaccino, parlane col tuo veterinario che saprà darti i giusti consigli.
      //www.tuttozampe.com/herpes-virus-gatti-vaccino-cura-terapie/27735/

  2. grazie 🙂
    @ cinzia iannaccio:

  3. Salve ho una gatta alla quale le è venuta fuori uno sfogo lato al musetto infatti mi sembrava herpes ma poi ho letto come e dove viene l’herpes ai gatti quindi escludendo l’herpes cosa può essere questavforma di sfogo al musetto ?
    Grazie

    1. @denise:
      A dirla così, qualunque cosa! Magari una semplice dermatite….L’unico che può risponderti è un veterinario che osservi di persona la lesione simil herpes che ha la tua micia sul musetto;=)

  4. la mia gatta di un anno ha da 2 settimane un duisturbo agli occhi curato prima come congiuntivite poi come blefarite. sono stata dall’oculista qualche giorno fa e mi ha diagnosticato cherato congiuntivite herpetica mi ha dato come cura solo herpless bocconi…che sarebbe un integratore…..sono tre giorni ma non ci sono miglioramenti…. devo aspettare?? Ma non sarebbe meglio procedere anche con il collirio specifico? ho paura di causare danni ad aspettare miglioramenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>