Il gatto Persiano Chinchilla

di Redazione 2

Il gatto Persiano Chinchilla è una varietà di Persiano che venne selezionata in Inghilterra nel 1885; per la selezione di questo gatto vennero fatti accoppiare un Persiano Smoke e un Silver Tabby, dalla cui figlia nacque l’odierno Chinchilla.

Il nome di questo gatto deriva dall’omonimo roditore dal pelo estremamente folto. La Federazione Internazione Felina ha suddiviso la varietà Persiano in più categorie in base alla pigmentazione della punta del pelo, per cui si hanno il Persiano Chinchilla, il Persiano Golden Shell, il Persiano Silver Shaded e via dicendo.

Fisicamente, il Persiano Chinchilla si presenta come un autentico batuffolo di pelo, il che lo rende il più raffinato tra tutti i Persiani, anche a causa della sua sottile ossatura; generalmente questi gatti possiedono gli occhi color smeraldo, con le labbra e il tartufo rosa, e il pelo lungo e folto di colore chiaro, anche se i gattini nascono con il pelo scuro che si schiarisce mano a mano che crescono e il pelo si allunga; la gorgiera è molto folta e ricopre spalle e petto. Il Persiano Chinchilla è un gatto di taglia medio-grande, i maschi sono più grossi delle femmine e hanno un peso che oscilla dai 4,5 ai 5,5 kg.

Dal punto di vista del carattere, il Persiano Chinchilla è un gatto molto tranquillo, pur avendo un temperamento piuttosto forte; è un gatto che ama essere coccolato e tenuto in braccio, non è aggressivo e si affeziona a tutta la famiglia: praticamente è il classico gatto da salotto che si adatta bene a qualsiasi abitazione e non ha bisogno di molto spazio.

In genere non è aggressivo nei confronti degli altri animali ed è elegante e molto indifferente a quasi tutte le situazioni, anche a quelle che lo riguardano personalmente. Il Persiano Chinchilla è un gatto piuttosto pigro, anche se finché è cucciolo ama molto giocare. Oltre che con le fusa, il Persiano Chinchilla comunica con il padrone tramite dei leggeri e aggraziati miagolii.

Vista la consistenza e la bellezza del suo pelo, il Persiano Chinchilla va spazzolato tutti i giorni con un pettine a maglie larghe e lavato una volta al mese; quotidianamente è necessario anche pulirgli gli occhi. Durante il periodo della muta, bisogna prestare più attenzione alle cure del mantello.

[Foto: animalidalmondo.com]

Commenta!

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>