Giornata Internazionale del Gatto, perché cade il 17 febbraio

di Fabiana Commenta

Il 17 febbraio è la Giornata internazionale del gatto dedicata ai mici e agli 8 milioni di gatti che vivono con le famiglie italiane.

Non è una caso che la giornata del gatto cada proprio il 17 febbraio:   febbraio è il mese del segno zodiacale dell’Acquario considerato lo spirito libero e anticonformista per eccellenza esattamente come i gatti che non amano affatto seguire le regole. 

singhiozzo gatto, gatto, gatto mancino

Non solo: il 17 è stata una data scelta appositamente per poter sfatare la tradizione secondo cui si tratti di un numero portatore di sventura, superstizione che ha sempre accompagnato, purtroppo, i gatti. 

La fama del 17 come numero portafortuna nasce dall’anagramma del numero romano: XVII si trasforma in “VIXI” in pratica “sono vissuto” e quindi “sono morto”. 

Ma secondo la leggenda il gatto avrebbe ben 7 vite: nata nel1900, la Giornata internazionale del gatto è stata istituita dalla giornalista gattofila Claudia Angeletti che aveva proposto un referendum tra i lettori della rivista “Tuttogatto” fa dedicare proprio ai gatti. 

La data, con tutti i suoi molteplici significati, fu effettivamente suggerita dalla signora Oriella Del Col. 

Tante le iniziative e le manifestazioni in onore dei gatti in occasione del 17 febbraio, ma non solo. A Milano WOW Spazio Fumetto lascia la mostra “100 di questi Felix”, dedicata a Felix The Cat con la consegna dei premi UrbanCat, ma mostre, concerti, rassegne e incontri letterari a tema vengono organizzati anche a Roma e Fiesole per la Festa nazionale del gatto (programma su La città dei gatti) che dura 30 giorni. 

Secondo i dati di Privalia, sono i gatti che riescano ad aggiudicarsi il titolo di star delle case italiane ancor più dei cani con 7,5 milioni di felini che vivono in famiglia. 

 

GIORNATA MONDIALE DEL GATTO NERO, GLI EVENTI

photo credits | think stock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>