Giornata Mondiale del gatto nero, gli eventi a Roma

di Fabiana Commenta

Si celebra oggi il Black Cat Day, la Giornata Internazionale del Gatto nero ideata da Lorenzo Croce, presidente dell’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente con il concreto obiettivo di difendere l’affascinante felino da una  superstizione che lo perseguita da secoli, spesso causandone abbandoni e atti di crudeltà, fino alla morte.

A Roma, l’appuntamento in occasione del Black Cat Day è fissato dalle ore 11 alle ore 16 con i volontari dell’Associazione Animal Welfare Onlus nell’Area Gatti del Cimitero Monumentale del Verano pronti ad incontrate amici, adottanti e visitatori con l’obiettivo di sensibilizzare e di sfatare i pregiudizi e  le superstizioni legati a questo splendido esemplare. 

Tutto il ricavato dell’evento organizzato verrà interamente devoluto al sostentamento della colonia felina “I gatti del Verano”, una delle più antiche della città e la più popolosa di Roma. 

Punto di incontro della giornata è in Piazzale del Verano 1, di fronte all’ingresso principale del cimitero, dove ogni ora un volontario attenderà i partecipanti per guidarli fino all’Area Gatti. 

L’appuntamento è importante per potersi avvicinare al mondo misteriosi dei gatti, ma anche per conoscere da vicino le storie dei gatti che popolano l’area e e per informare correttamente le persone su argomenti come abbandoni, adozione dei gatti adulti, randagismo o importanza della sterilizzazione. 

Anche se attenuata rispetto al passato, la superstizione legata alla sfortuna portata dal gatto nero, sembra avere origini più che altro pratiche: unicamente i cavalli si spaventavano se spuntava improvvisamente di notte un gatto nero causando diversi incidenti. Da qui a considerare il gatto nero come un portatore di jella nel momento in cui attraversa la strada, il passo è stato breve. La stessa superstizione però presenta delle varianti: ad esempio in Germania il gatto nero porta sfortuna  solo se attraversa da sinistra a destra e al contrario porta fortuna, in Inghilterra esattamente l’opposto. Italia, Svezia, Spagna e Brasile sono assolutamente dello stesso avviso nell’evitare di attraversare la strada  dopo il passaggio di un gatto nero. 

 

photo credits |instagram

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>