Gatto siberiano: alcune curiosità

di Valentina Commenta

Il gatto siberiano è senza dubbio uno dei felini più pittoreschi tra tutte le razze esistenti: grandi dimensioni, pelo morbidissimo e un carattere abbastanza affabile: scopriamo insieme alcune delle curiosità che più lo riguardano e che spesso vengono ignorate.

Riconosciuti come razza solo a fine ‘900

La prima, eppure dovrebbe essere facile da intuire, è che questa razza di gatto ha delle radici asiatiche. Si hanno notizie della sua esistenza fin da diciassettesimo secolo ma deve essere sottolineata una nozione molto importante a suo riguardo: nei tempi antichi ottenevano la nomina di siberiani tutti i felini che dalla Siberia e dall’oriente raggiungevano la Russia e in quel caso si trattava di gatti comuni, con il mantello variegato ma molto lungo e i loro antenati erano i Bikhariani, gatti asiatici. Con il passare dei secoli la razza si è adattata al clima rigido assumendo le caratteristiche che oggi conosciamo.

Sebbene presenti per secoli sul territorio russo, i gatti siberiani sono stati riconosciuti come razza solo intorno alla fine degli anni Ottanta ottenendo il riconoscimento internazionale come prima razza russa nel 1992: questi felini hanno inglobato al loro interno una razza definibile “sorella” che presenta esemplari dal colore grigio chiaro e dagli occhi blu, che si chiama Neva Masquerade. Il nome viene dal fiume Neva, zona nella quale questa varietà di gatto siberiano si è sviluppata, venendo in seguito riconosciuta come parte della razza principale.

Gatti resistenti al freddo gelido

Forse la più nota curiosità che riguarda i gatti siberiani è la loro capacità di resistere al freddo: tra i gatti domestici è senza dubbio quello che riesce a vivere senza problemi alle temperature più basse grazie alla folta pelliccia: può arrivare a sopravvivere con facilità in luoghi dove la temperatura scende fino a -15°C.

La loro resistenza è sostenuta anche dalla loro struttura corporea: le femmine possono raggiungere i 6 kg, i maschi addirittura i 12 kg.  Caratterialmente una delle peculiarità che contraddistingue i gatti siberiani è il loro rispettare i confini personali: amano vivere in casa e interagire con il proprio umano, ma allo stesso tempo necessitano dei propri spazi. Con il padrone sviluppano un rapporto molto bello ma difficilmente sono affettuosi con persone sconosciute. Amano però fortemente i bambini e tendono a proteggerli come se fossero i loro gattini.

Tra le razze feline diffuse nel mondo il gatto siberiano è senza ombra di dubbio una delle più intelligenti e lo dimostra anche la sua capacità nella zona di origine di vivere allo stato brado senza problema alcuno.

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>