Il gatto che non amava le coccole ed ha cambiato idea

di cinzia iannaccio Commenta

La mia famiglia si era appena trasferita dal Colorado ad Iowa. Il viaggio in treno era stato terrificante, il fastidio e l’ansia di stabilirsi in un posto nuovo, cercando di mettere giù anche la più piccola delle radici qui … per dirla senza mezzi termini, che era un disastro. Ero inoltre ancora in lutto per il fatto che non eravamo stati in grado di prendere i nostri gatti con noi quando ci siamo trasferiti; ricordo solo pochissime volte – brevi nella mia vita – in cui non c’erano animali domestici in casa. Non è una sensazione piacevole.

Il gato che non amava le coccole ed ha cambiato idea


Poi, un giorno, i miei genitori sono tornati a casa dicendomi: “Ecco, prendi il tuo gatto”, e mi hanno dato la più bella palla di pelo che avessi mai visto, facendo scomparire ogni mia paura.
Rika aveva circa due anni, era pelle e ossa, dal pelo opaco e stava così male che quasi non riusciva a muoversi, era terrorizzata di tutto, e, ovviamente, un pò malata. Un esame dal veterinario ha mostrato che aveva un rene policistico e una condizione chiamata astenia cutanea felina, il che significava in pratica che la sua pelle era così sottile da potersi strappare anche se lei si curava con un po troppa foga. Senza considerare le ferite con i punti sulle sue zampe.

Non avevo intenzione di rinunciare a lei. Non le piaceva bere e le ho insegnato a farlo anche dalla fontana. Quando ho provato a cambiare il suo cibo con uno più buono nei non mangiaa, ho perseverato. Non le piaceva fare le coccole e l’ho coccolata io. A lungo.

Rika ora è con me e sta bene. La sua funzione renale è normale. La sua pelle è migliorata immensamente. Ama passare il tempo in giro, giocando e terrorizzando gli altri gatti. Prende prednisolone ogni pochi giorni per le allergie e ha migliorato il 100 per cento. Lei è il mio bambino soffice, mio salvatore, e sono così felice di averla.
Lowell Kai
Dubuque , IA”

 

 

 

 

Per The Animal rescue Site.com

Leggi qui, altre straordinarie Storie di gatti e Storie di cani

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>