Cani, le regole per il trasporto sui mezzi pubblici

di Emma Commenta

Cani e mezzi pubblici? I nostri amici a quattro zampe possono viaggiare sugli autobus grazie all’accordo stipulato fra Anci – associazione nazionale comuni italiani  e la Federazione per i diritti degli animali, per poter aprire le modalità di viaggio sui mezzi pubblici anche ai nostri amici a quattro zampe.

cane viaggio, trasporto pubblico

Anche gli animali però sono “costretti” a viaggiare rispettando alcune regole precise che possono variare da città in città. Ecco le indicazioni previste per le città di Milano, Venezia, Napoli. 

Milano

I cani di piccola taglia e media taglia possono viaggiare sui mezzi di superficie e nella aree metropolitane eccezion fatta per le ore di maggiore traffico e afflusso di cittadini, in pratica dalle 7.30-9.30 e dalle 17.30-20.30.

È ammesso un cane per passeggero munito di biglietto a tariffa in vigore: il cane dovrà essere provvisto di museruola e guinzaglio

Durante il percorso i cani non possono stazionare nei punti passaggio o davanti alle porte in salita o in discesa. Stessa regola per vagoni comunicanti sulle metro.

I cani che accompagnano i ciechi e gli ipovedenti sono ammessi gratuitamente per l’intero servizio anche se non sono muniti di museruola.

Tariffa piena prevista anche per il gatto diretto o coniglio che deve viaggiare in una gabbietta piccola senza spigoli. Se nel mezzo pubblico c’è già un cane al guinzaglio, il padrone del micio è invitato a cambiare posto onde evitare incidenti.

Venezia

Accesso libero e gratuito a cani di ogni taglia anche sui traghetti pubblici che navigano lungo i canali della città lagunare. Anche in questo caso i cani vanno tenuti  al guinzaglio e con la museruola mentre gatti e criceti vanno tenuti nella gabbietta apposita. Il biglietto va acquistato solide esclusivamente se la somma delle dimensioni della gabbietta supera i 120 centimetri.

Napoli

I cani e i piccoli animali vengono ammessi sulla circumvesuviana: non pagano il biglietto se viaggiano in ceste apposite.

Gli animali di piccola taglia possono viaggiare in braccio (uno per ogni viaggiatore), ma senza arrecare danni o fastidi agli altri viaggiatori. I cani di grossa taglia sono ammessi solo se accompagnano ciechi e ipovedenti.

Gli animali in ogni caso non possono occupare il posto a sedere destinato ai viaggiatori e se in condizioni di sovraffollamento viaggiano solo i cani dei ciechi o degli ipovedenti.

CANE IN VIAGGIO, COME TRASPORTARLO

photo credits | think stock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>