Frutta, le qualità vietate a cani e gatti

di Fabiana Commenta

Chiunque abbia un cane o un gatto in casa, sa bene quanto sia difficile poter resistere alle loro richieste imploranti di cibo quando siamo a tavola. 

Ricordate però che l’alimentazione dei vostri animali domestici è diversa rispetto alla nostra e nonostante quel che spesso si fa, non è corretto dare ai nostri amici animali tutti gli avanzi della nostra tavola. 

biscotti, biscotti, frutta, Biscotti alla cannella, cibo, cane

Oltre ad alcuni alimenti particolarmente dannosi, come il cioccolato (assolutamente velenoso), ci sono dei cibi fortemente sconsigliato patatine e dolci. 

Attenzione però anche alla frutta: se siamo abituati a ritenerla sana e affidabile, dovremo invece rivedere le nostre opinioni se si tratta di frutta da far mangiare a cani e gatti.  

Ecco una rapida lista di frutta vietata per cani a gatti. 

Uva e uvetta: assolutamente proibita per i gatti visto che gli acini sono dannosi per i loro reni. 

Avocado: è molto tossico per cani e gatti,  per la presenta di una tossina, derivata di un acido grasso, la Persina che è presente in tutta la sua polpa.

Ciliegie: vietate anche le ciliegie perché i noccioli dei frutti, sono molto pericolosi per i cani dato che contengono amigdalina, una sostanza tossica sia per l’uomo che per il cane. Il cane ovviamente potrebbe rompere l’osso masticando e ingerendo la sostanza. 

Frutta secca: meglio evitarla perché non è facile da digerire e potrebbe essere anche essere pericolosa da ingerire. 

Consentiti però tanti altri tipi di frutta come le mele, ma senza semi, le banane, ma non troppe, le fragole, l’ananas, le pesche, le arance e i kiwi. 

BISCOTTI PER CANI, LA RICETTA CON LA FRUTTA

pho credits | thinkstock

 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>