Diesel, il cane eroe ucciso dai terroristi kamikaze

di Redazione 1

Con il suo sacrificio ha salvato la vita ad almeno dieci suoi colleghi umani, agenti delle teste di cuoio e delle forze speciali francesi. Diesel, esemplare femmina di pastore belga di 7 anni, cane poliziotto appartenente ai gruppi speciali del Raid (Recherche Assistance Intervention Dissuasion) è stato ucciso dai terroristi islamici ricercati per gli attentati costati la vita a 129 persone. Gli attentatori  si erano asserragliati in un appartamento nel quartiere di Saint Denis a Parigi. Ferito a morte, il cane è tornato indietro per esalare l’ultimo respiro vicino ai compagni in segno di totale dedizione alla causa della difesa nazionale e totale fedeltà al gruppo di lavoro.

 

Diesel, cane eroe ucciso terroristi kamikaze

 

 


Il cane eroe è rimasto ucciso proprio all’inizio del blitz scattato all’alba di questa mattina, quando è stato mandato in avanscoperta nel covo dei jidahisti alla ricerca di bombe ed esplosivi, perché questo è lo speciale incarico dei cani arruolati nel Riad. Diesel ha scovato i terroristi jidahisti nascosti in un appartamento che armati che gli hanno sparato ferendolo mortalmente.

Tuttavia, secondo un’ altra fonte, il valorosissimo pastore belga  è morto ucciso da una donna kamikaze, anch’essa appartenente all’Isis, che si è fatta esplodere azionando una cintura esplosiva dopo che la polizia ha aperto il fuoco. Il bilancio del blitz è di due terroristi morti, la donna e un uomo sparato dai cecchini, 5 arrestati.  La notizia  divulgata su Twitter, sull’account ufficiale della Polizia nazionale  sotto l’hashtag  #Jesuisunchien  ha suscitato un’immediata ondata emotiva sui social network.

Non sono mancate le polemiche da parte di chi ritiene l’omaggio a un cane sproporzionato rispetto alla morte di 129 persone negli attacchi terroristici di Parigi. Viceversa è stata sottolineao il ruolo di questi straordinari quattro zampe al pari degli uomini, e ora si vuole che il cane-poliziotto venga insignito della stessa onorificenza che verrebbe consegnata a un agente umano per il ruolo svolto nella difesa della sicurezza nazionale.

I cani delle teste di cuoio francesi possono effettivamente essere considerati eroi alla stregua degli uomini. Sono immatricolati come normali funzionari di polizia e possono essere ricompensati per i servizi resi. Nel 2009, Pasha, un malinois di dieci anni, componente della brigata canina di Parigi  ha contribuito alla scoperta di un carico di droga e si è aggiudicato una medaglia di bronzo per atti di coraggio e dedizione.

Nel 2011, il cane Frax del Raid è stato decorato con il suo compagno umano. Ha perso la sua mascella inferiore durante un intervento: inviato in prima linea per stanare un criminale barricato in casa, ha ricevuto una scarica di fucile da caccia.

 

Fonte lefigaro.fr

Foto twitter.com

 

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>