Investe e uccide cane un insospettabile pirata della strada

Investe un cane a bordo della propria auto, lo uccide e fugge. Senza nulla togliere alla gravità del caso dal momento che si configurano l’omissione di soccorso di animali e il reato di omicidio stradale puniti con e multa fino a 15 mila euro e la pena dai 3 a 18 mesi di carcere, ad aggravare il tutto è il fatto che il ‘pirata della strada’ non fosse un utente qualsiasi bensì una veterinaria, cioè chi per scelta di vita e professione dovrebbe avere a cuore salute e vita degli animali sempre anziché cercare di farla franca. E’ accaduto a Milano in zona Ippodromo. Infuriano le polemiche: il comune non ha sporto denuncia perché il fatto è avvenuto all’interno di uno spazio privato. Ci ha pensato Aidaa, l’associazione italiana a difesa di animali e ambiente.

 

Cane morto, risarciti per danni morali ed esistenziali

Risarciti per danni morali ed esistenziali a seguito della morte dell’amato cane. I proprietari di un cane, morto nell’incendio causato dal malfunzionamento di una faretto acquistato in un centro commerciale, sono stati risarciti per i danni morali ed esistenziali legati alla perdita dell’animale. Il tribunale di Treviso ha condannato la catena di distribuzione che aveva venduto il faretto al pagamento di oltre 120 mila euro.

 

cucciolo golden retriever

Diesel, il cane eroe ucciso dai terroristi kamikaze

Con il suo sacrificio ha salvato la vita ad almeno dieci suoi colleghi umani, agenti delle teste di cuoio e delle forze speciali francesi. Diesel, esemplare femmina di pastore belga di 7 anni, cane poliziotto appartenente ai gruppi speciali del Raid (Recherche Assistance Intervention Dissuasion) è stato ucciso dai terroristi islamici ricercati per gli attentati costati la vita a 129 persone. Gli attentatori  si erano asserragliati in un appartamento nel quartiere di Saint Denis a Parigi. Ferito a morte, il cane è tornato indietro per esalare l’ultimo respiro vicino ai compagni in segno di totale dedizione alla causa della difesa nazionale e totale fedeltà al gruppo di lavoro.

 

Diesel, cane eroe ucciso terroristi kamikaze

 

 

Cane ucciso a bastonate, turista fotografa tutto

cane ucciso bastonate turista fotografa tutto

Queste sono le storie che non vorresti mai sentire, eppure accadono e come fai a tacere? 3 uomini o sarebbe meglio dire criminali, armati di pietre e bastoni hanno ucciso un povero cane a Breno, nei pressi del passo Crocedomini in Valcamonica. L’agonia dell’animale è durata 20 minuti. Un escursionista di passaggio ha scattato delle foto e le ha inviate al quotidiano “Bresciaoggi”.

Cane ucciso a bastonate: 22.000 euro la condanna

cane ucciso uomo condannatoIl cane del vicino abbaia di continuo e così un uomo esce di casa con una scopa e lo colpisce ripetutamente per farlo stare zitto. Ci riesce, perché l’animale muore. E’ accaduto nel 2011, in una notte d’agosto a Montecavolo, quando i proprietari del cane ucciso, un segugio italiano, erano in vacanza. Ora l’uomo ha “patteggiato” per una condanna a 4 mesi e 15 giorni di reclusione commutati in una multa di 22.500 euro.

Il cane non risponde al richiamo? Un cacciatore lo uccide

No, non era solo un cacciatore che per sbaglio ha premuto il grilletto temendo un attacco, era il suo padrone…La tragedia è avvenuta a Treviso dopo un uomo ha ucciso il suo cane in un momento di collera, perchè non rispondeva mai ai suoi richiami. Non si è neppure chiesto se avesse sbagliato qualcosa lui, se non conoscesse il modo giusto per farsi ritenere autoritario dal suo pet, ma ha scelto la via più crudele quanto inutile, visto che adesso certamente il risultato che aspettava non arriverà mai più. Il settantenne era andato a caccia e si era portato dietro l’amico a quattro zampe: tutti sapevano che si innervosiva facilmente se non rispondeva quando lo cercava, ma nessuno pensava ovviamente che sarebbe arrivato a tanto. Nella stessa scarica di pallini, ha colpito lievemente pure un contadino che si trovava a passare da quelle parti, ma è stato beccato quasi subito e gli sono stati sequestrati tutti gli oggetti riconducibili al suo passatempo. Possedeva, infatti, parecchi fucili da caccia, regolarmente detenuti e una licenza che adesso potrebbe essere revocata.

Uomo impicca il proprio cane: condannato a due mesi di prigione

No, il terribile evento non è accaduto in Italia, ma questo non cambia lo stato delle cose: un cane è stato brutalmente impiccato e il suo padrone ha ricevuto una punizione, nemmeno troppo pesante, per il suo assurdo comportamento. L’area in questione è Manchester, dove un quarantanovenne che aveva alzato un pò troppo il gomito ha posto fine alla vita del suo amico a quattro zampe, perchè gli aveva mangiato la cena e messo sotto sopra l’intera casa. L’animale era costretto a stare spesso da solo, con l’uomo poco riusciva a comunicare e, quest’ultimo, non era certamente pronto a prendersi curadi una creatura fragile, indifesa e bisognosa di tanto affetto.