Cosa fare quando il cane abbaia troppo

di Valentina Commenta

Cosa fare quando il cane abbaia troppo? Ogni tanto i nostri dolci animali domestici dimostrano di avere una particolare propensione all’abbaio, facendo sentire la loro voce inopportunamente anche al muoversi di una foglia. Come possiamo insegnarli a contenere questo tipo di “entusiasmo”?

educare cane ad abbaiare meno

Le cause dell’abbaiare del cane

A discapito di quello che si può pensare, sono molti gli esperti che sostengono che non serva poi tanto tempo per educare il cane in tal senso. Potrebbero, nel migliore dei casi, bastare anche due settimane. Tutto sta nella capacità del padrone di seguire lui stesso per primo le indicazioni utili a raggiungere il cambiamento del suo amico a quattro zampe:  le tecniche di addestramento dedicate vengono infatti generalmente considerate semplici, a patto che vengano eseguite in modo corretto.

È importante però, allo stesso tempo, comprendere che sia nella natura del cane abbaiare e quindi non si può pretendere che questo diventi completamente silenzioso. In fin dei conti i nostri amici a quattro zampe sono degli animali sociali: quello che si può fare è trovare un buon compromesso che consenta di migliorare la vita di entrambi, sia del padrone che del cane.

La prima cosa da fare? Tentare di capire quale sia la causa del tanto abbaiare del cane. Esse possono essere molteplici, a partire dalla noia fino ad arrivare a problemi di salute che andrebbero esplorati: in tal senso una visita dal veterinario non dovrebbe mai mancare in caso il cane abbia una forte propensione ad abbaiare, soprattutto se questa arriva improvvisamente.

Educare il cane ad abbaiare meno: ecco come

cani che abbaiano come fare

Come è possibile educare il cane ad abbaiare meno? Ecco cosa bisogna smettere di fare nell’immediato: urlare al proprio animale. Il nostro amico a quattro zampe non ragiona come noi, ecco quindi che l’alzare la voce da parte del padrone mentre lui abbaia viene interpretato dal cane come una gara a chi urla di più. E non è questo di certo il modo giusto per insegnargli a essere più silenzioso.

Anche il premiare il cane deve essere fatto con attenzione, scegliendo il momento giusto: se si sbaglia l’attimo il cane potrebbe leggere il gesto come un premio proprio per il suono emesso. Dovrebbe essere evitato anche l’atteggiamento affettuoso che di solito, se “imposto” al momento sbagliato, può rivelarsi controproducente.

Se si vuole far abbaiare di meno il proprio cane è importante dargli modo di giocare e socializzare con altri cani, farlo correre all’aperto: insomma, deve stancarsi e sentirsi soddisfatto. In caso debba trascorrere molto tempo da solo è possibile ovviare al problema con l’ausilio di giochi che lo tengano occupato o con piccoli snack da rosicchiare.

E bisogna approfittare del momento in cui è tranquillo e silenzioso per coccolarlo, in modo tale che associ il premio, ovvero l’attenzione, a quello specifico atteggiamento, imparando naturalmente e senza shock ad abbaiare di meno.

 

 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>