Cani, perché talvolta fanno finta di non ascoltarci

di Valentina Commenta

I nostri cani, in certi momenti fanno finta di non sentirci: noi parliamo loro ma seppur vicini a noi e senza problemi di udito ci ignorano, lasciandoci con un pugno di mosche. Perché il migliore amico dell’uomo ogni tanto si comporta in questo modo? Scopriamolo insieme.

cane con padrone fuori

Perché il cane non ascolta

Possono essere diverse le ragioni per le quali i nostri cani non ci ascoltano: la prima, senza dubbio, è legata ad una cattiva comunicazione. Questo significa che, come spesso accade anche tra le persone, sono stati scelti dei termini non adeguati per farci comprendere dal nostro animale domestico. Per ascoltarci, il cane deve effettivamente capire cosa gli viene detto e cosa ci si aspetta di conseguenza.

Il secondo motivo per il quale i nostri cani ignorano quando parliamo loro, soprattutto se lo facciamo con un tono alto di voce, è proprio l’intenzione che viene colta. Questo perché i nostri animali non si soffermano sulle parole che sentono ma sulla rabbia, ansia o agitazione che percepiscono provenire da parte di chi sta alzando la voce e di chi si interfaccia a loro. Quando questo accade, a diventare fulcro del pensiero del cane è solo l’alterazione del proprio padrone e la ragione dietro a questo stato.

Un’altra motivazione per la quale i nostri cani talvolta non ci ascoltano è che un animale non è né un essere umano né un robot capace di reagire ad un comando a prescindere: i cani ascoltano quando si fidano di una persona o se pensano che ascoltare valga la pena rispetto ai loro obiettivi. Infine ma non per importanza alla base del non ascoltare del cane c’è la percezione che arriva da chi gli parla: se le parole dicono una cosa ma l’atteggiamento ne indica un’altra, difficilmente si otterrà attenzione.

Come farsi ascoltare dal cane

cane che non ascolta

Come farsi ascoltare? Tutto bisogna essere calmi e sereni dato che i cani reagiscono male ai sentimenti negativi e questo fa salire in loro la preoccupazione, la quale funziona come un vero e proprio muro rispetto alle parole che vengono loro dette. Bisogna poi motivare il cane a sentire e quindi essere in grado di lodarli e premiarli nel momento in cui fanno quello che il loro padrone richiede. Bisogna essere sinceri nelle intenzioni ed essere chiari nel messaggio: è necessario esprimere sicurezza ed evitare di gridare.

Solo in questo modo sarà possibile farsi ascoltare dal proprio cane: comunicare con lui è un atto che deve essere costruito sulla base di fiducia e coinvolgimento tra essere umano ed animale, ricordando sempre che ciò che è valido per le persone non è detto che sia valido anche per i cani.

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>