Cani e gatti tutti adottati, canile chiude per mancanza di ospiti

di Redazione Commenta

Una bella notizia di quelle che vorremmo sentire sempre più spesso: un canile è stato temporaneamente chiuso per mancanza di ospiti, perchè tutti i cani e gatti presenti al suo interno sono stati adottati! Incredibile, non è vero? Eppure accade in Texas, in un rifugio per animali abbandonati.

canile

Lo straordinario risultato è anche dovuto alla campagna di adozione nazionale Clear The Shelters (ovvero Svuotiamo i Rifugi), che è stata molto ridondante negli Stati Uniti ed ha fatto si che molte famiglie si siano decise ad adottare un pelosino proprio scegliendolo da un rifugio. Il cartello che è stato appeso fuori dal canile parla chiaro: Non ci sono più animali, chiuso.

Pensate che in un solo giorno sono stati adottati più di duecento fra cani e gatti presenti, tutti affidati a famiglie che hanno in questo modo scelto il nuovo membro di casa a cui dare tanto amore. Gli animali sono stati affidati vaccinati e sterilizzati, come previsti dalla legge, e le famiglie sono state seguite dai volontari nella scelta del nuovo amico peloso. Sul sito del Dallas Animal Services che si è occupato del rifugio in questi anni si legge:

Tantissime famiglie sono arrivate insieme, hanno trascorso un’ora o più ad aspettare in fila sotto il sole caldo, per poi passare ore ad individuare l’animale giusto, parlando con il personale e i volontari, ponendo le loro domande, per poi rimettersi in fila ancora una volta per firmare l’adozione.

Un grandissimo risultato anche a livello nazionale: in tutti gli Stati Uniti grazie alla campagna Svuotiamo i rifugi sono stati adottati ben 17.800 animali: un ottimo traguardo ma sono ancora tanti i pet rinchiusi dietro a fredde sbarre di ferro, che aspettano una famiglia.

Fonte 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>