Cani e gatti: è allarme ciccia

di Redazione Commenta

Cani e gatti domestici sono sempre più cicciotteli: e se quel pò di ciccia addosso al cucciolo di casa può anche far risultare il piccolo amico a quattro zampe simpatico e carino, a lungo andare si èuò trasformare in obesità vera e propria, presagio di insorgenza di patologie ben più gravi ed alle quali prestare massima attenzione.

Grazie al progetto Stagione della prevenzione, che prevede una campagna di visite gratuite promosse dalla Hill’s e dall’Associazione medici veterinari italiani e con il patrocinio della Fnovi, a cui aderiscono quest’anno più di 3.600 ambulatori in tutta Italia, sarà possibile far visitare gratuitamente il proprio animale domestico per scoprire se lo stesso è tendente all’obesità e se necessita di diete ed interventi mirati.

Per tutto il mese di marzo sarà possibile contattare i medici aderenti e fissare un appuntamento per una visita di base che ha come obiettivo la valutazione dello stato di salute generale del cane o del gatto: qualora emergessero patologie o problemi  sarà poi il proprietario a decidere il da farsi, concordando eventualmente cure e terapie con lo stesso veterinario o con un altro di sua fiducia.

Nel nostro paese un cane o gatto ogni quattro si trova in sovrappeso, in linea con la tendenza all’accumulo di chili di troppo che, nelle società occidentali, già si riscontra tra le persone: del resto si pensi che negli Usa i cittadini in sovrappeso oppure obesi sono i due terzi dell’intera popolazione e che l’obesità è la seconda causa di morte. Il medesimo rischio lo corrono nostri amici a quattro zampe che si trovano ad adottare lo stesso stile di vita dei loro padroni.

Dal troppo cibo nelle ciotole o sempre a disposizione, alla vita troppo sedentaria: basta solo adottare alcuni piccoli accorgimenti, come fare un pò di moto giornaliero, magari insieme, non dare ai pet cibo che non sia quello specifico per loro e niente, niente ed ancora niente dolci. Fonte

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>