Cane stitico, cosa fare?

di cinzia iannaccio 2

cane stitico cosa fare

Da qualche tempo il vostro cane è stitico e non sapete cosa fare? Chiaramente come sempre la cosa ottimale è quella di scoprire la causa e valutare i sintomi correlati: se alla stipsi si associa una qualche forma di letargia e/o inappetenza, è bene rivolgersi quanto prima al veterinario, ma più in generale è importante prendersi cura della sua alimentazione, cercando di avere adeguate accortezze, vediamo insieme quali.

Stitichezza grave e blocco intestinale nel cane

E’ il caso peggiore, che costringe nella maggior parte dei casi ad una terapia intensa in regime di ricovero. Spesso il cane è in condizione di disidratazione e va reidratato. Per poi procedere con le metodiche veterinarie del caso a risolvere il problema, sia con cure farmacologiche che con la chirurgia (in rari casi necessaria) o la rimozione manuale delle feci (in anestesia). Se la stipsi è invece provocata dall’utilizzo di alcuni farmaci utili alla cura di altre malattie, sarà bene, sotto rigoroso controllo veterinario, cambiare la suddetta terapia con una più compatibile per l’organismo del pet.

Farmaci ed integratori per la stitichezza nel cane

Il veterinario in caso di una stitichezza intensa, ma che non necessita di ricovero, può sicuramente prescrivere dei farmaci e degli integratori dietetici in grado di ridurre i sintomi legati alla stitichezza ed ammorbidire le feci per una migliore evacuazione oltre che prevenzione. Tra questi troviamo la crusca, metilcellulosa, Psyllium. E’ meglio evitare però il fai da te e tenere il cane sotto controllo del veterinario, perché proprio questi ausili possono complicare la sintomatologia: a quel punto sarà meglio optare per una dieta povera di scorie.

Stitichezza nel cane, una questione di alimentazione

Spesso la stitichezza nel cane è dovuta ad un’alimentazione errata, è necessario introdurre più fibre nella sua alimentazione e soprattutto una maggiore quantità di acqua. Anche in tal caso conviene sempre consultare il veterinario, ma in genere occorre ricordare che il cane, soprattutto in estate va messo nella condizione di bere abbastanza, di idratarsi a sufficienza, rinfrescando in continuazione l’acqua a sua disposizione nella ciotola. Se le feci sono secche infatti hanno più difficoltà a fuoriuscire. Oltre ad una dieta bilanciata, può essere utile far assumere al pet enzimi digestivi e/o probiotici, fargli fare una adeguata attività fisica (che come nell’essere umano è utile per contrastare la stitichezza).

Le cose da non fare per curare la stipsi nel cane

Assolutamente vanno evitati i lassativi ad uso umano senza consultare il veterinario: alcune tipologie possono essere tossiche per il cane. Il lattulosio può andare bene, ne esistono in commercio anche formulazioni per animali domestici, ma è importante attenersi sempre alle dosi indicate. Vanno evitati anche i cereali ricchi di fibre ed i clisteri formulati per noi umani. Di questi ultimi ne esistono in commercio di veramente pericolosi per i cani. La cosa migliore da fare è sempre quella di rivolgersi ad un veterinario: basta una telefonata in questi casi.

 

Commenta!

Commenti (2)

  1. Il mio cane non fa la cacca e vorrei sapere come posso stimolarla??
    Rispondi presto per favore 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>