Addome gonfio ed altri sintomi del blocco intestinale nel gatto

di cinzia iannaccio 1

Un addome gonfio nel gatto può essere correlato ad un blocco intestinale. La causa più comune in questi casi riguarda un fecaloma (la pupù bloccata), oppure l’ingestione di un corpo estraneo (vere e proprie palle, grumi di pelo), ma non vanno dimenticate anche alcune patologie come i tumori e  la stenosi (restringimento) dell’ intestino tenue e crasso, le aderenze dopo un intervento chirurgico addominale, ernie inguinali, e l’intussuscezione, ovvero una condizione nella quale una parte di intestino penetra in un’altra ostruendolo. Un blocco intestinale può essere parziale o totale, completo.

Sintomi del blocco intestinale parziale nel gatto

I sintomi nel primo caso non sono costanti nel tempo: il gatto può dimostrare perdita di appetito, ma anche alcuni episodi intermittenti di vomito e diarrea. Sintomi ambigui, perché tipici di altre problematiche come una gastroenterite, ma in realtà sono ben più gravi perché possono nascondere una stenosi o una neoplasia. Ovviamente, nel caso dell’influenza intestinale scompaiono nel giro di 36-48 ore. Quindi non entrate subito nel panico per un’inappetenza del vostro gatto: il blocco intestinale è raro rispetto alla gastroenterite  ed il tumore in particolare è riconducibile essenzialmente a mici anziani e prima di questi sintomi (o contemporaneamente) sviluppano grandi masse all’interno dell’addome, facilmente individuabili anche al tatto. E’ chiaro che se il disturbo, benché intermittente si protrae nel tempo, il gatto va portato dal veterinario per un consulto.

I sintomi di un blocco intestinale completo nel gatto

I sintomi del blocco intestinale totale, invece rivelano un maggiore gonfiore addominale, dolore, vomito e disidratazione. Questa è una condizione molto pericolosa per la vita del gatto e quindi se vedete che non riesce ad emettere feci o ha molta aria nella pancia che non riesce ad espellere diventa importante intervenire rapidamente, purtroppo a volte anche con un intervento chirurgico che asporti ciò che provoca l’ostruzione, di qualunque natura essa sia. Insomma, non perdete mai di vista il pancino del vostro gatto, a lui le coccole ed i massaggini non dispiaceranno di certo!

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>