Perché il cane insegue, rincorre la coda e la morde?

di cinzia iannaccio Commenta

jack russel rincorre la coda

Effettivamente è un problema piuttosto comune, quello del cane che insegue, rincorre la propria coda e gira in tondo su se stesso per farlo. In alcuni casi riesce anche a prenderla e a morderla. Perché Fido fa ciò? E’ un modo di comunicare qualcosa o è un disturbo del comportamento canino?

Nella stragrande maggioranza dei casi, possiamo dire che è uno dei modi che il cane ha per giocare, senza dimenticare che per il cane non è automatico avere la concezione del proprio corco, di ciò che è “dietro” e difficile da raggiungere, ma di base ci sono due aspetti da non sottovalutare: quello di un disturbo fisico (una pulce, una zecca, eccetera) più o meno grave oppure un problemino più profondo, emozionale. La prima cosa da fare è quella di valutare se si tratta di un comportamento estemporaneo: se infatti il cane insegue la propria coda o cerca di morderla una volta ogni tanto è chiaro che si tratta di un fastidio momentaneo.

Quando tale comportamento si fa frequente è opportuno parlarne con il veterinario per scoprire la causa precisa ed avviare la corretta terapia. Questi in primo luogo cercherà di analizzare ed escludere alcune condizioni mediche: parassiti, vermi, eruzioni cutanee o ferite, pelle secca e dermatiti di varia natura. Da non dimenticare che anche alcuni disturbi neurologici come l’epilessia possono provocare nel cane il desiderio di mordere la coda e quindi il tentativo di prenderla rincorrendola.

Esclusi questi aspetti si può ritenere che il cane insegua la sua coda per noia: gioca, si muove, fa attività motoria. Nulla di male sicuramente, ma di certo può significare anche che Fido necessita di qualche passeggiata o corsa nei prati in più. Il cane però è furbo: se inizialmente questo gioco stimola nel proprietario curiosità e divertimento, il fedele amico dell’uomo comincerà a rincorrere la coda anche se si sente solo, diventa un modo per attirare l’attenzione su se stessi.

Se il cane però tende ad inseguire la sua coda troppo spesso, si può arrivare a parlare di disturbo del comportamento del cane, anche di tipo ossessivo – compulsivo. La causa può essere sicuramente uno stato d’ansia o una situazione di forte stress. Anche in questo caso è importante parlarne con un veterinario che potrà suggerire una terapia con un comportamentalista canino, se non addirittura nei casi peggiori di compulsività, anche di una cura farmacologica.

Foto: Thinkstock

Fonte: Usaks.ca

 

 

 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>