Video spiega come togliere una zecca al cane

di cinzia iannaccio 1

video rimozione zeccaTorniamo a parlarvi delle zecche. In primavera e per tutta l’estate questi parassiti tendono ad attaccarsi sugli animali di passaggio, per trarne prezioso nutrimento, il sangue. Purtroppo le zecche sono portatrici di numerose patologie anche molto pericolose e quindi è importante togliere le zecche al cane laddove le si individuano. E’ chiaro che si tratta di una pratica disgustosa e non semplice da fare, per questo un video può essere risolutore. Eccolo.

Cosa fare se il cane si ribella alla rimozione delle zecche?

Non è impresa facile rimuovere le zecche, perché saldamente attaccate all’ospite, ma anche e soprattutto perché la cosa non è piacevole per il cane: tirare con una pinzetta la sua pelle delicata può creargli molte difficoltà. Soprattutto le prime volte, utilizzate un biscottino come premio subito dopo l’estrapolazione. Alle zecche successive sarà più tranquillo se consapevole della ricompensa. Una volta terminato il lavoro di estrazione è importante sempre disinfettare la parte, e lavarsi accuratamente le mani.

Come disfarsi della zecca una volta tolta dal cane

Se possibile, è importante conservare anche le zecche tolte. Non vanno schiacciate ma uccise in una boccetta di alcool, per due motivi: non lasciare nell’ambiente le femmine morte piene di uova che si dischiuderanno (cosa che avviene se le si schiaccia) e avere un riferimento preciso nel caso in cui il cane dovesse dimostrare qualche strano sintomo in futuro. L’analisi della zecca individuerebbe subito la malattia che ha trasmesso al vostro animale. E’ sempre consigliabile a questo punto, anche rivolgersi al veterinario per consegnare la zecca e per fare dei test specifici per individuare precocemente la presenza di agenti infettivi. Non dimenticate inoltre che se avete trovato una zecca sul vostro cane, è probabile che ve ne siano altre sul suo corpo, quindi osservatelo con attenzione e controllate anche il vostro corpo, a partire dagli arti inferiori, se avete frequentato i medesimi ambienti erbosi. La zecca trasmette anche infezioni all’essere umano, come la malattia di Lyme.

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>