Credeva di subire una rapina, invece volevano avvisarlo di un boa

di Redazione Commenta

boa a CatanzaroSe vi trovaste in piena notte e vi intimassero l’alt, voi che fareste? Io premerei la tavoletta destra ed accelererei, è quello che ha fatto un povero sventurato a Catanzaro pensando di poter subire una rapina.

Tornato a casa ha realizzato il motivo di tanto sbracciarsi: un Boa constrictor. Se il nome non vi dicesse niente è un Boa di 30 kg per 4 metri, temibile predatore capace di uccidere stringendo la preda.

boa Catanzaro scappatoSi pensa che l’animale, in foto del Corpo Forestale dello Stato di Catanzaro a destra, sia scappato dalla gabbia del detentore, non è considerato un serpente domestico di cui vi avevamo parlato nell’articolo //www.tuttozampe.com/animali-domestici-serpenti/1753/, è finito per qualche motivo, forse cadendo da un albero, nella cabina del furgone del signore che era stato avvisato da automobilisti, scambiati per rapinatori, preoccupati che avevano visto il boa.

Sempre quella stessa notte, il 29 Settembre a Catanzaro, si è aggiunta l’impossibilità di rintracciare la sezione dei Servizi Veterinari dell’ASL, il veterinario che per legge dovrebbe essere sempre rintracciabile risultava introvabile.

Chiamato il Corpo Forestale dello Stato al numero 1515 il personale della stazione di Tiriolo è intervenuto celermente insieme a carabinieri e vigili del fuoco. L’animale è stato recuperato verso le 23:00 ed è stato immediatamente consegnato al Centro Recupero Animali Selvaggi (C.R.A.S.) di Catanzaro che sapeva già della fuga dell’animale ed era già pronto al ricovero.

Fonte

Commenta!

Offerte e promozioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>