Animali domestici e bambini: “Qua le Zampe”(foto)

di cinzia iannaccio Commenta

animali domestici bambini figurineIl rapporto tra animali domestici e bambini è speciale, tenero, sintomo di una grande amicizia tra anime pure. Felice sodalizio che però a volte sembra interrompersi a causa di una violenza malsana che si manifesta a partire dalla preadolescenza, o che comunque in epoche precedenti, si guasta per l’errato (seppur involontario) modo di giocare che hanno i bambini: a volte, la curiosità li porta a tirare la coda al cane o al gatto, o a prendere ripetutamente in braccio un coniglio intimorito. Valutare preventivamente queste situazioni è il compito che si sono posti alcuni veterinari dell’ANMVI (Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani) in collaborazione con la PANINI (quelli delle figurine) con il progetto di zoo antropologia didattica “Qua le Zampe”! Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta…

L’iniziativa ha preso il via in autunno, in occasione del lancio della nuova collezione di figurine “Zampe & Co. 2012-2013″ e ha come obiettivo l’educazione dei bambini al rispetto e alla conoscenza dei più comuni animali domestici, per una convivenza ideale. 20.000 bambini di 300 scuole primarie di tutta Italia hanno così partecipato a quattro ore di lezione scolastica particolari: realizzate da veterinari con una sezione teorica ed una pratica. L’attenzione è stata mirata a tutto il mondo animale, ma con un focus specifico su cani e gatti, con indicazioni su come e perché scegliere un animale da compagnia, come prendersi cura di lui, nozioni sull’alimentazione, la salute  ed il  gioco. Materiale audiovisivo, racconti di esperienze, questionari e soprattutto le figurine dell’album Zampe & Co. 2012-2013(distribuite gratuitamente) i mezzi utilizzati per lo scopo.

L’iniziativa terminerà in Aprile, ma già si può tracciare un primo bilancio: si è dimostrata un mezzo educativo divertente per gli scolari, nell’apprendere cosa significa veramente il rispetto degli animali. In realtà, però, secondo quanto emerso dai questionari, questo sentimento i bambini ce l’hanno già insito nella loro natura. Il problema allora potrebbe nascere dall’esempio errato di qualche adulto che maltratta gli animali? Decisamente sì. Queste iniziative ci piacciono perché faranno dei bambini una nuova generazione di adulti migliore della nostra. Non credete anche voi?

Una curiosità di questa collezione: è possibile personalizzare l’ album con la foto del proprio pet, attraverso il servizio “MyZampe” sul sito dedicato. Le figurine sono in vendita nelle edicole.

Foto: Thinkstock e Panini/Anmvi

 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>