Amici a quattro zampe: dove acquistare le essenze floreali per loro

di Redazione Commenta

Le essenze naturali, fanno parte di quei rimedi naturali ultimamente molto utilizzati per la cura degli amici a quattro zampe. I padroni più attenti, molto spesso sotto consiglio dei veterinari, proprio come avviene con le persone stesse, tendono ad evitare il più possibile antibiotici o medicinali forti e in grado di indebolirli pur curandoli. E’ chiaro che delle soluzioni piuttosto leggere come quelle ricavate da prodotti fondamentalmente erboristici possono essere somministrati solo nei casi meno gravi e per un periodo di tempo non prolungato. In ogni caso è possibile trovarli presso le farmacie, le parafarmacie e, appunto, nelle erboristerie. Lo stesso vale per le sempre più note Australian Bush Flower Essences.

Nello specifico, è possibile scegliere le essenze singole, quelle composte, gli spray e le creme. Le essenze floreali in particolare, sono molto resistenti, ma per conservarli ciò non vuol dire che non siano necessarie delle precauzioni. Vanno comunque tenute lontane da apparecchi elettronici e dalla luce diretta del sole, non possono essere sottoposte ad un calore eccessivo e non vanno mai dimenticate in luoghi come il cruscotto dell’automobile che, in alcune ore della giornata, può diventare incandescente e rovinarne irrimediabilmente l’effetto.

E’ vero altrettanto che brevissime esposizioni a queste condizioni possono non sortire alcun effetto negativo, ma se rimangono per una quantità di tempo più lunga possono danneggiarsi e, in ogni caso, meglio evitare ed essere sicure che ai vostri gatti o ai vostri cani ad esempio, riuscirete a fornire un rimedio naturale che sia in grado di agire anche in minima parte. Dopo l’uso, quindi, è d’obbligo chiudere immediatamente la boccetta e bisogna evitare che la pipetta entri in contatto diretto con la bocca, il corpo o altri elementi in grado di contaminare l’essenza. In definitiva, con tale soluzione si mettono a disposizione degli animali, le proprietà curative delle piante alle quali normalmente non hanno accesso diretto.

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>