La gravidanza negli amici a quattro zampe

di Redazione 1

Come avviene per le persone, pure per gli animali un evento lieto come la gravidanza non deve essere considerato alla stregua di una malattia. Del resto la riproduzione fa parte della vita degli esseri viventi, quello che permette il perpetuarsi della specie e, affinchè non ci siano rischi di alcun genere, di solito basta che ci sia del cibo nutriente, un ambiente sano e pulito e la possibilità di muoversi. E’ chiaro, però, che un controllo medico è consigliabile, soprattutto se si ha l’impressione che ci sia qualcosa di strano, magari a partire dall’atteggiemento dell’amico a quattro zampe.

Studi recenti hanno dimostrato che anche il feto di un animale, è in grado di percepire tutto quello che accade intorno. Ci sono stati casi, fra le persone, di giovani che erano in grado di conoscere la partitura di un violoncello, senza averlo mai studiato prima e di aver scoperto che la madre, durante la gestazione, aveva avuto modo di imparare proprio quel brano. Più o meno, non è diverso per gli animali e la musica è positiva sia per i bambini che per i cuccioli, soprattutto quella rilassante.

L’ambiente, in questo senso, deve essere protetto, sano e il più tranquillo possibile perchè aiuterà la madre e anche il nascituro animale. E’ possibile intervenire pure con prodotti naturali con le essenze floreali del bush australiano, per regalare forza alla creatura gravida, ma è sempre meglio lasciarsi consigliare da chi se ne intende, per scegliere quelli giusti. Una ricerca condotta qualche anno fa, ha dimostrato che un amico a quattro zampe stimolato nell’apprendimento nel corso delle settimane di gravidanza, partorirà dei piccoli molto più svegli e grintosi, proprio come avviene fra gli esseri umani. Le anologie quindi, sono tante e anche partendo da questo, sarà più semplice favorire questo momento tanto importante e renderlo meno faticoso.

foto di: adozionecani

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>