Gli esercizi dedicati agli animali domestici, in Italia, aumentano del 3 per cento

di Francesca Spanò Commenta

Per fortuna in Italia non ci sono soltanto casi di abbandono di animali, maltrattamenti e storie di degrado e sofferenza. Sono tantissimi, infatti, i padroni attenti che non fanno mancare l’affetto ai loro amici a quattro zampe e che soddisfano ogni esigenza dei cuccioli in ogni mese dell’anno. Per questo anche d’estate, chi non può portarli con sè in vacanza e non ha nessuno a cui lasciarli cerca delle strutture adatte dove non mancano tutti i comfort per queste creature. Ecco perchè  stanno moltiplicandosi come funghi in giro per lo stivale. La Camera di Commercio di Milano, a tal proposito, ha portato a termine una studio che ha confermato che, attualmente, sono almeno 6.900 le imprese attive nel Belpaese proprio nell’ambito legato agli animali da compagnia. E’ stato calcolato, addirittura, che rispetto al 2009, questa tendenza è aumentata del 3 per cento.

A guidare questa classifica positiva è proprio il Lazio che si trova in testa per il numero di esercizi, in questo senso. In questa regione si trovano circa 907 imprese e subito dopo, segue la Lombardia con la presenza di 889 strutture. Per quanto riguarda i livelli di crescita in pochi mesi, è da segnalare la presenza delle Marche con un più 13,2 per cento e, subito dopo di Veneto e Umbria, con un più 5,7 per cento. Ancora, in coda si trova la Toscana con un più 3,8 per cento. In Campania, invece, una impresa su cinque è dedicata ai servizi veterinari con un più 18 per cento.


Se parliamo, invece, della Lombardia una impresa su sette è legata ai servizi di cura, tosatura e toelettatura degli animali, nonchè alle pensioni e ai servizi di addestramento. Nello specifico, riguardo al numero di strutture dedicate agli amici a quattro zampe, ecco le cifre esatte in giro per lo Stivale: Roma, 745 attività, con più di una impresa italiana su 10, Napoli con 409 imprese, Torino con 335 negozi e Milano con 279.



Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>