5 cose da sapere per la scelta del veterinario

di cinzia iannaccio Commenta

La scelta del veterinario per il tuo cane o gatto è un passo importante, come quello del tuo medico di fiducia. Come riconoscere quello giusto? Ecco 6 consigli pratici, ovvero una mini-guida alla scelta del nuovo veterinario per il pet!

4 cose da sapere per la scelta del veterinario

1. La pratica veterinaria

E’ d’obbligo verificare che la persona a cui ci si riferisce sia laureata in medicina veterinaria (andresti mai a farti visitare da un infermiere o un impiegato?), ma questo non basta. Occorre che abbia una pratica specifica per il tuo animale da compagnia. Ciò è facile se hai un cane o un gatto, ma meno se si tratta di un uccellino, un coniglio o un animale esotico.

 

2. La comunicazione

E’ importante trovare chi abbia voglia e tempo di spiegarti bene il problema di salute del tuo pet e le possibili soluzioni. In alcuni centri  puoi avere contatti con più veterinari e con personale vario, in altri puoi affidarti ad un solo specialista: valuta dunque quale ritieni sia la miglior opzione per te.

3. I servizi offerti

Utile è anche trovare una struttura che sia in grado di effettuare piccoli interventi, eseguire ecografie o raggi X all’occorrenza e/ o analisi del sangue, meglio ancora se ha un servizio di pronto soccorso veterinario, in caso di emergenze.

 

4. La reperibilità

Rientra in parte nella comunicazione: assicuratevi che il veterinario prescelto (o la struttura) abbia un recapito telefonico o di posta elettronica dove poter essere contattato in caso di dubbi, anche nel fine settimana.

5. La visita

Deve essere accurata e valutare i vari aspetti della salute del pet, anche nell’ottica della prevenzione.

 

 

Foto: Thinkstock

 

 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>