Videolezioni per educare i nostri cani

di Redazione 1

Internet ha rivoluzionato completamente il nostro modo di vivere, è indiscusso, e i video in stile “how to” sono sempre più richiesti e apprezzati, come nel caso delle videolezioni di Angelo Vaira, educatore cinofilo, nonché autore del metodo Think Dog.

Il videocorso, che prende il nome di “L’Educazione del Cane 2.0″, comprende 15 lezioni in tutto, e in rete sta letteralamente spopolando. L’autore, infatti, in pochi minuti, dispensa piccoli suggerimenti in grado di fornire un approccio al cane fuori dall’ordinario. Le puntate, frutto della collaborazione con il Corriere della Sera, sono raccolte sul sito di Angelo Vaira e sono totalmente gratuite.

Il metodo Think Dog, chiaramente, non è nato dall’oggi al domani, alle spalle, infatti, ha un lungo “collaudo” di circa 10 anni. Angelo Vaira, oggi consulente della relazione con il cane, ha sempre amato questi animali, sin da bambino. L’amore è diventato sempre più forte durante i tempi dell’università (Fisica), quando gli capitava di aiutare i cani di strada, tanto che ha iniziato a collaborare con diversi addestratori, i quali erano soliti usare metodi bruschi tipo i collari con le punte. Ed è stato allora che è nato Think Dog, studiando la psicologia canina e il condizionamento attraverso il rinforzo positivo.

Think Dog, non è solo un metodo e uno stile di vita, ma è anche il nome dell’organizzazione cinofila, di cui Angelo Vaira è il direttore, che per prima ha applicato a casi reali, tecniche e protocolli di impronta cognitivo-relazionale, e che raccoglie intorno a sé una folta schiera di educatori.

come si legge sul sito di Angelo Vaira, Think Dog significa, appunto, pensare come pensano i nostri amici a 4 zampe, entrando nel loro mondo. Ecco perché è importante rivedere prima di tutto il concetto alla base di relazione con il cane. Come ripete spesso, il cane non si addestra, si educa, proprio come si farebbe con un bambino. Gli animali, infatti, sono in grado di imparare i comportamenti più opportuni da adottare in qualsiasi tipo di situazione, provare per credere!

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>