Un detergente oculare per le abrasioni cornee

di Redazione Commenta

gatto

Cani e gatti, durante il gioco, mentre litigano o in qualunque altra attività quotidiana, possono farsi male anche agli occhi, provocandosi delle abrasioni o dei tagli. Se questi sono molto piccoli, allora non c’è alcun problema e, come capita anche agli umani, basterà disinfettare l’area interessata in casa e tutto si risolverà al più presto. Al contrario, se la ferita è profonda e inizia a sanguinare, sarà necessario l’intervento del veterinario che applicherà dei punti di sutura. In certi casi, gli amici a quattro zampe, presentano un problema di tale tipo alla cornea e, un padrone attento, noterà subito che qualcosa non va, a causa degli occhi socchiusi, lacrimosi e spesso gonfi. E’ importante portarlo dal medico, anche se sanguina e se non sta meglio dopo un giorno.

Tagi e abrasioni, comunque, possono essere curati anche con antisettici alle erbe preparati in casa, almeno nelle situazioni più leggere. Del resto, quasi sempre, tale tipo di disturbo alla cornea, è causato da un semplice graffio e, comunque, è particolarmente doloroso per l’animale, nonostante il periodo di convalescenza sia piuttosto breve. Per favorire il processo di rimarginamento, si può intervenire con un preparato ai fiori di calendula e, nello specifico, ecco gli ingredienti:

  • 250 ml di acqua bollente
  • 1 cucchiaio di fiori di calendula essiccata
  • 1/8 di cucchiaio di sale marino

Mescolate gli ingredienti e, dopo averli coperti, lasciateli in infusione fino a quando non raggiungeranno la temperatura ambiente. Filtrate il tutto e immergetevi un batuffolo di cotone. Strizzatene, perciò, qualche goccia nell’occhio ferito per quattro volte al giorno e, ben presto, vi accorgerete che l’animale inizierà a stare meglio. Attenzione anche a far stare tranquillo il pet quando intervenite con il rimedio naturale. Spesso molti amici a quattro zampe, pure a causa del forte dolore, sono paurosi e tendono a scappare. Non siate troppo bruschi, non forzateli, ma con dolcezza fate piano piano capire loro che li state soltanto aiutando e non ci metteranno molto a sentirsi più tranquilli.

foto di: edidablog

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>