Trichiasi nel cane

di Redazione Commenta

La trichiasi è un disturbo più comune nei cani che nei gatti, caratterizzato dal contatto dei peli con la cornea o la mucosa della palpebra. Colpisce più spesso gli esemplari di giovane età.

La trichiasi è inoltre più comune in quelle razze di cani che presentano il naso schiacciato e/o in quei cani che hanno gli occhi sporgenti, come il pechinese, lo Shih Tzu, il Lhasa Apso ed il Bulldog. Una maggiore incidenza del disturbo si osserva anche nelle razze di cani ai quali crescono i peli, di dimensioni lunghe, intorno agli occhi, per fare solo un esempio nel Cocker Spaniel Americano.

Cause generali

  • La crescita verso l’interno dei peli laddove le due palpebre si incontrano, vicino al naso, conosciuta anche come trichiasi cantale mediale o entropion.
  • L’assenza di una parte della palpebra superiore.
  • Pieghe nasali sporgenti nelle razze brachicefalo (dal naso corto).
  • Lunghe ciglia superiori e peli sul viso.
  • Trichiasi secondaria a traumi alla palpebra o cicatrici della palpebra dopo un intervento chirurgico.

Sintomi

  • Il cane chiude e apre l’occhio di continuo, come se stesse facendo l’occhiolino, per intenderci.
  • Lacrimazione dall’occhio, acquosa o mucosa.
  • Presenza di sangue nella cornea.
  • Pigmentazione di colore scuro.

Diagnosi

Generalmente, la diagnosi viene fatta mediante ispezione visiva dei peli e degli occhi ed osservando semplicemente se toccano la cornea e/o urtano contro la congiuntiva.

Trattamento

Il problema può essere gestito in alcuni cani con un trattamento farmacologico. Altri cani possono richiedere un intervento chirurgico. I trattamenti possono includere:

  • Pomate oftalmiche (antibiotici/lubrificanti) per ricoprire i peli con l’olio e per proteggere la cornea
  • La correzione chirurgica per rimuovere i peli che danno fastidio
  • La chiusura della cantale mediale (il margine interno della palpebra)

Cure a casa e prevenzione

Somministrate tutti i farmaci come indicato dal vostro veterinario. Ritornate per i controlli di routine così come indicato.
Non esistono cure preventive per la trichiasi.

[Fonte: Petplace.com]

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>