10 adorabili scoiattoli (FOTO)

Scoiattoli, che passione! Sono i più noti e i più simpatici tra gli animali del bosco e tra i roditori europei, snelli e agili, protagonisti di fumetti e cartoni animati indimenticabili, creaturine adorabili. Abitano nei boschi, ma nulla vieta di poterli incontrare in giardini e parchi urbani. Ora che siamo entrati in autunno, è il loro grande momento visto che non vanno in letargo ma va pazzo per i funghi che spuntano in questo periodo, oltre che per le noccioline. Potrebbe essere una buona occasione per incontrarli passeggiando in qualche sentiero. Eccoli in dieci incredibili foto.

 

scoiattolo-sul-punto-di-afferrare-una-nocciolina

 

10 cani della prateria simpaticissimi amici (FOTO)

Non fatevi ingannare dal nome, cani della prateria. Perché cani non sono, ma neanche castori, tantomeno criceti o gerbilli. E allora: ma loro chi sono? Sono scoiattoli terricoli, roditori simpaticissimi della stessa famiglia delle marmotte, originari del Nord e centro America. La denominazione di cane, che induce in errore, deriva dai suoni che emettono che ricordano proprio l’abbaiare di un cane. Tra gli naimali domestici ‘non convenzionali’ si distinguono per l’elevata reattività alle coccole! Conosciamoli insieme in 10 foto.

 

cane della prateria e cane in piscina

 

Roditori che si rifugiano nelle tazze (Foto)

Che ci fanno dei conigli e dei criceti dentro a delle tazze? La domanda sorge spontanea guardando questa galleria di foto che ritrae proprio dei tenerissimi coniglietti e criceti di tutte le dimensioni, dentro a tazze e vasetti. Insomma, che i roditori in generale siano degli animali curiosi lo sappiamo, ma che decidessero anche di andarsi a nascondere proprio li dentro non ce lo aspettavamo! In ogni caso il risultato è una galleria di immagini carine e dolcissime, dove i pet protagonisti riposano tranquilli, in attesa di andare a giocare da qualche altra parte!

tazze

foto credits

Le cure ai ratti e ai cincillà: i consigli dell’allevatore

cure-ratti-e-cincilla

A differenza di quanto generalmente si pensa, i ratti e i cincillà sono degli ottimi animali domestici e possono  affezionarsi al padrone proprio come i cani e i gatti. Vediamo, quindi, quali sono le cure, in termini di alimentazione, pulizia e habitat da riservare a questi dolcissimi animali; a darci tutte le informazioni è ancora una volta Francesca, la titolare dell’allevamento di ratti e cincillà Luna e Stella.

Cavie, a Milano un evento dedicato a loro

Cavie evento dedicato Milano

Domenica 1° aprile si svolgerà a Milano, presso il Centro Congressi della Provincia (via Corridoni, 16) una giornata interamente dedicata alle cavie e ai piccoli roditori, e naturalmente, a tutti quelli che li amano e se ne prendono cura giorno per giorno! Si chiama “Caviando & Friends“, l’evento è stato organizzato dall’Associazione Animali Esotici Onlus.

San Valentino, regali per roditori

Cari amici di Tuttozampe, proseguiamo il nostro shopping per gli animali domestici in occasione di San Valentino, festa degli innamorati, anche di innamorati molto speciali come lo siamo noi di cani, gatti, roditori e chi più pet ha più ne metta.

Dopo aver selezionato qualche idea regalo utile, romantica e giocosa per far felici cani e gatti il prossimo 14 febbraio, veniamo ai nostri piccoli roditori che certo non sono meno amabili e chi ne possiede uno può testimoniarlo.

Su Zooplus, nella sezione dedicata alle festività, possiamo approfittare delle offerte tutte cuoricini anche per i nostri piccoli amici.

Cricetiadi 2010: sabato prossimo a Bologna

cricetiadi 2010

Sabato 26 giugno a Bologna avranno luogo le Cricetiadi 2010. Non fatevi ingannare dal nome: le Cricetiadi non sono le olimpiadi dei criceti, ma un punto di incontro per tutti gli amanti di questi piccoli roditori.

Le Cricetiadi si svolgeranno dalle 10,00 alle 19,00 nella cornice del Parco della Ca’ Bura di Bologna e costituiranno l’occasione perfetta per conoscere esemplari di criceti e per ricevere informazioni e consigli sulla loro cura e alimentazione. Le Cricetiadi sono un evento annuale, arrivato alla terza edizione, promosso dall’Associazione Italiana Criceti, e si propongono di unire tutti gli amanti dei criceti e di altri piccoli roditori come gerbilli, degu, ratti e topolini, per conoscere le ultime novità sul mondo di questi splenditi animali e per scambiarsi consigli e informazioni.

Anche il roditore va in vacanza

2210

Estate, tempo di vacanza! Cosa c’è di meglio che qualche giorno trascorso fuori casa con la famiglia e con i propri amici a quattro zampe? Oggi è possibile portare in vacanza il proprio criceto o in generale il proprio roditore, grazie alle apposite gabbiette che fungono da trasportino perfette e confortevoli. Oggi ne presentiamo alcuni modelli, illustrandone caratteristiche e funzioni.

Il trasportino per essere funzionale, deve accogliere il roditore garantendo il massimo comfort: deve cioè essere spazioso, in modo che l’animale riesca a muoversi liberamente e deve essere aerato, consentendo un adeguato ricambio d’aria, fondamentale soprattutto nelle stagioni più calde. I modelli più semplici sono in plastica dura o in plexiglass, con coperchio con impugnatura ergonomica per consentirne un agevole spostamento.

Alcuni modelli possono prevedere al loro interno anche accessori molto graditi agli amici pelosi, come ruote sulle quali correre ed arrampicarsi: l’aerazione è garantita grazie ai fori posizionati sopra il coperchi, anche se i modelli più innovativi prevedono la possibilità di aprire il trasportino in due parti garantendo un ottimo apporto d’aria.

Benvenuto al cincillà!

CincillàFacciamo un breve viaggio nel mondo di questo simaptico roditore per avere un po’ di notizie utili prima di accoglierlo in casa. La prima cosa da tener presente è il tipo di gabbia da procurarsi. Il cincillà ha bisogno di molto spazio, le gabbie utilizzate per i conigli o per altri roditori non sono adatte, sono consigliate quelle a più ripiani, alte all’incirca 120 cm, larghe 60 cm e profonde 80 cm. I ripiani dovranno essere in materiali che il piccolino non potrà rosicchiare, quindi non di legno o di plastica e inoltre non dovranno essere molto distanti tra loro. Il cincillà ama giocare e divertirsi, quindi può cadere da un ripiano all’altro e se precipitasse da un’altezza elevata potrebbe procurarsi delle microfratture.

Continuiamo e concludiamo il discorso della gabbietta, elencando ciò di cui avrà bisogno:

  • una casetta per riposare tranquillo;
  • una ciotolina per il cibo, in terracotta o legata alle sbarre della gabbia, in modo che non possa rosicchiarla o capovolgerla;
  • una piccola ciotolina per il bagnetto, da lasciargli a disposizione per una decina di minuti in modo che non la scambi per un bagno di servizio (!);
  • il beverino, di quelli attaccati alla gabbia, e l’acqua andrà sostituita quotidianamente per evitare la formazione di microbi.

Fatevi comunque consigliare dal vostro rivenditore di fiducia e dal veterinario per i materiali e la composizione della gabbia del vostro piccolo amico.

Topolino domestico: conoscere un piccolo roditore

topolino domestico

Il topolino domestico, il cui nome scientifico è Mus musculus, è un roditore che fa parte della famiglia dei muridi; l’area originaria di questo animale è la fascia mediterranea, ma con gli spostamenti dell’uomo si è diffuso ovunque, seguendone i movimenti. In realtà il topolino domestico non è legato indissolubilmente all’uomo perché è molto indipendente.

In genere il topolino possiede una pelliccia di colore grigio uniforme, ma può presentare anche delle striature sul dorso; si differenzia dai ratti per le grandi orecchie senza peli, per il muso appuntito e le lunghe vibrisse. La lunghezza del corpo è all’incirca di 7,5 centimetri, e la coda in genere si accorda con quella del corpo, anche se nei topi selvatici è più corta; il loro peso varia dai 12 ai 28 grammi.

I roditori: caratteristiche e specie

 

roditori

Con il temine roditore si intende tutti quei mammiferi provvisti di grossi incisivi a crescita continua che permette a loro di rodere; il loro nome deriva appunto dal latino rodere che significa rosicchiare.

I roditori sono diffusi ovunque, grazie alle loro straordinarie capacità di adattamento; la maggior parte di essi sono animali di piccole dimensioni, ma non mancano quelli enormi, come il capibara che pesa 80 kg. Tutti i roditori hanno una folta pelliccia dai colori tenui, generalmente a scopo mimetico, possiedono un uso arrotondato e gli arti inferiori sempre un po’ più lunghi di quelli inferiori, anche se in alcune specie come i gerbilli, sono molto più lunghe rispetto a quelle anteriori.

La coda può essere molto piccola o addirittura assente, oppure lunga e coperta di pelo, tranne nel caso dei topi che è glabra e scagliosa; nei roditori acquatici, come le nutrie e i castori, hanno la coda piatta per facilitare il nuoto. La caratteristica più importante dei roditori sono i denti: quattro incisivi, due sulla mandibola e due sulla mascella, che servono all’animale per mangiare, scavare, rosicchiare e anche difendersi in caso di pericolo. Gli incisivi sono a crescita continua quantificabile in 2-3 millimetri alla settimana, tranne che quando vanno in letargo, perché in questo caso la crescita rallenta per il mancato uso.

Il tempo e la memoria secondo i nostri piccoli amici

mouse in a glassUna ricerca canadese effettuata nell’Università del Western Ontario da William Roberts, pare abbia stabilito che solo l’uomo ha la percezione dello scorrere del tempo, del passare delle ore, dei mesi e degli anni. Insomma, sembra che questa ricerca abbia dato una risposta alla domanda che molti si sono sempre posti, ovvero cosa ricordano gli animali e perchè ci sembra che loro ricordino perfettamente tutto quando gli studiosi hanno sempre affermato i limiti del loro cervello e della loro percezione.

Roberts ha effettuato i suoi studi con degli esperiementi sui roditori, lasciandoli liberi in un labirinto e ponendo davanti al loro cammino formaggio, cibo sgradevole, trappole. E’ arrivato alla conclusione che la loro memoria, come quella degli altri animali, non si rifaceva al tempo, ma solo alle esperienze acquisite. In pratica gli animali non sono in grado di ricordare quanto tempo prima ci sia stato un tale evento, ma tramite associazioni imparano dal loro vissuto e così non ripetono gli errori e cercano di ripetere invece le esperienze piacevoli. Questo tipo di memoria è stata definita episodica.

Gerbilli: i roditori della steppa

gerbilli

I gerbilli sono dei piccoli mammiferi appartenenti all’ordine dei roditori, originari della steppa della Mongolia, dal corpo lungo circa 12 cm con una coda folta e pelosa lunga dai 6 ai 12 cm, anche se le femmine hanno dimensioni più piccole.

Le caratteristiche principali di questi piccoli animali sono le zampette posteriori molto forti e più lunghe di quelle anteriori che permettono ai roditori di saltare come dei piccoli canguri, e il fatto di essere dei provetti scavatori, anche sotterranei. La pelliccia dei gerbilli è piuttosto folta è può essere di diversi colori, anche se gli esemplari più diffusi hanno il pelo marrone o beige, nero, grigio e bianco con striature rossastre. L’aspetto lucido della pelliccia è dovuta da un olio, una sostanza emessa da una ghiandola posta sulla pancia.

Il loro aspetto gradevole, il comportamento vivace e la forte intelligenza, fanno sì che il gerbillo sia un perfetto animale domestico, soprattutto per chi ha poco tempo da dedicare ad un animale, in quanto questi piccoli roditori sono molto indipendenti. I gerbilli sono molto curiosi, se sentono un rumore ne sono attratti e vanno alla scoperta di questa “novità” inattesa; quando sono eccitati o spaventali si alzano sulle due zampe e sbattono i piedini a terra.